Vine diventa Vine Camera, senza la parte social

Qualche tempo fa Vine aveva annunciato la sua chiusura, ponendo fine alla lunga avventura dei mini-filmati da sei secondi in loop continuo per cui era diventato quasi un fenomeno di costume. La casa madre Twitter non va come vorrebbe e taglia i costi, con la conseguenza che un servizio diventato un po' di nicchia, anche se molto creativo, come Vine non ha più spazio di manovra.

Ma per gli appassionati dei video c'è ancora possibilità di esprimersi. A gennaio 2017 l'app diventerà Vine Camera, mantenendo in pratica solo la parte delle riprese video in loop e perdendo tutte le funzioni legate al social network. Non però alla condivisione: è prevista una funzione per la condivisione diretta su (ovviamente) Twitter e la possibilità di salvare i video su iPhone.

Resta confermato che la parte social scomparirà, ma i loop realizzati sinora resteranno visibili online e chi vuole potrà scaricare i suoi video dal sito o dall'app.

LASCIA UN COMMENTO