Twitter: come evitare la visualizzazione di menzioni spiacevoli o inutili

account twitter social keyboard

Come tutti i social network, anche Twitter ha un suo "rumore di fondo" che a volte impedisce di cogliere i tweet che davvero potrebbero interessarci. Inoltre c'è un problema in più, e più serio: può capitare di finire in qualche scambio di opinioni che diventa sin troppo acceso e possiamo essere menzionati in tweet che non abbiamo nessun interesse e piacere a leggere, semmai il contrario.

Oltre un certo limite, questo secondo problema entra nella sfera delle molestie e va oltre il nostro ambito, qui indichiamo un modo per selezionare le notifiche dei tweet, anche solo per un po', in modo da non essere infastiditi da conversazioni sgradite.

Nell'app di Twitter l'opzione si raggiunge portandoci nel pannello delle notifiche e toccando l'icona a forma di ingranaggio, in alto a sinistra. Appare una schermata in cui troviamo due filtri: Solo persone che segui e Filtro per la qualità.

twitter-filtriIl primo filtro agisce in base al mittente del singolo tweet in cui siamo menzionati. Se attivo, tutti i tweet che ci menzionano ma che non provengono dai nostri contatti saranno ignorati e non li vedremmo tra le notifiche di attività. È una forma di autodifesa da tweet che potrebbero essere aggressivi o inutili. Il rovescio della medaglia è che con questo filtro non vedremo neanche le menzioni di persone che ci coinvolgono con buoni motivi.

Il filtro per la qualità ha un funzionamento e uno scopo diverso. Può capitare di essere menzionati in tweet collettivi o in tweet creati da chatbot che reagiscono automaticamente a tweet che contengono determinate parole chiave. Sono tweet che hanno poco o nessun interesse e sono spesso promozionali. Con questo filtro attivo, Twitter analizza il comportamento del mittente e se lo giudica di scarsa qualità non fa apparire il suo tweet che ci menziona tra le nostre notifiche.

Il sistema è abbastanza intelligente da lasciar passare i tweet dei nostri contatti o degli altri utenti di Twitter con cui abbiamo dialogato di recente, quindi ha un effetto "ragionato".

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO