Troppo iPad prima di dormire causa insonnia

Analisi –

Un’infografica rilancia l’allarme: gli schermi dei dispositivi portatili emettono luce che altera il ciclo sonno/veglia, con rischi diretti e indiretti a tutte le età. Ma il numero di utenti multi-device aumenta inesorabilmente.

La tecnologia ti tiene sveglio è il sottotitolo dell'infografica A letto col gadget sviluppata dalla Online Psychology Degree sulla base di dati statunitensi prevalentemente del 2011. Il generico termine gadget viene qui usato per accomunare smartphone, pad e portatili. Per sicurezza, abbiamo controllato le statistiche citate nell'infografica. I risultati sono in parte sorprendenti.


A letto col gadget

Il 95% degli intervistati dichiara di svolgere regolarmente attività collegate ad un dispositivo elettronico (sms, browsing, guardare tv) prima di andare a letto. Il dispositivo più amato è lo smartphone: secondo Pew, nel 2010 il 90% dei giovani (18/29 anni) dormiva con questo device a fianco o nel letto, neanche fosse una bambola o una coperta di Linus. Ancora niente, in confronto alla statistica che vede un terzo dei possessori di qualunque età dichiarare che tra sesso e telefonino rinuncerebbero al sesso!
Sicuramente rinunciano al sonno, visto che il 25% degli intervistati lasciano il cellulare acceso durante la notte e il 10% viene svegliato non episodicamente da attività o segnalazioni del dispositivo.


iPhoners, i "meno educati
"
La stessa indagine, sviluppata a metà 2010 per conto di TeleNav (produttore di navigatori Gps) con dati non riportati nell'infografica, indica che secondo il galateo i possessori di iPhone sono i più maleducati, in quanto oltre il 30% di loro usa frequentemente il dispositivo a tavola (Android 21%, Blackberry 15%, feature phone 6%). Certo le dichiarazioni sono diverse dalla realtà, ma già questa affermazione è socialmente inquietante.


Dormi male, vivi peggio

Nel recente passato si diceva che guardare la televisione a letto abbrevia il sonno e ne peggiorava la qualità. Il fatto è statisticamente vero, ed è amplificato dalle nuove tecnologie mobili. Il 63% degli utenti di gadget dice di non trarre dal sonno i benefici sperati: dal punto di vista medico la spiegazione è che l'esposizione a luce elettronica per due ore diminuisce del 22% la melatonina, l'ormone che regola il rapporto sonno/veglia, in quanto l'emissione luminosa dice all'organismo che è giorno quando invece è notte; peggio ancora, influisce sulla depressione e sull'attività cardiaca, agendo a qualsiasi età. Anche questa indagine è stata sviluppata nel 2011, ma la stessa fonte la ha ritenuta ancora valida la scorsa estate, rilanciandola sull'iPad.


Sempre più device in mano

L'infografica sembra aver preso ben poco dal documento più aggiornato ed interessante, The State of the New Media 2012. L'indagine, molto interessante, afferma tra l'altro che i social network sono una fonte d'informazione occasionale per chi usa prevalentemente un solo dispositivo digitale, mentre diventano predominanti (67%) per chi usa due o più device (cellphone, tablet, portatile), una condizione abbastanza frequente negli States.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here