Smartphone: Huawei mette nel mirino Apple

Cinque anni per diventare il principale produttore di smartphone al mondo con una quota di mercato almeno del 25 percento: è il tempo che si è data la cinese Huawei per raggiungere il suo obiettivo. L’azienda ha quindi messo nel mirino Samsung e soprattutto Apple, rispettivamente prima e seconda per vendite di smartphone nei primi tre mesi del 2016.

Huawei è già il terzo produttore al mondo, sempre secondo le cifre del primo trimestre, ma è piuttosto distante in termini di quote di mercato. Ha infatti l’8,2 percento di market share globale contro il 15,3 di Apple e il 24,5 di Samsung.

Come racconta il Wall Street Journal, Richard Yu, responsabile della divisione consumer dell’azienda, ha spiegato che Huawei ha “la pazienza” per questo obiettivo a medio-lungo termine. La strategia prevista è più vicina a quella di Apple che a quella di Samsung: la crescita di Huawei in questa fase è infatti legata ai prodotti di fascia alta come il recente P9 e ad alleanze anch’esse di peso come quella attivata con Leica.

Tra l’altro Huawei punta nettamente sul mercato europeo, che considera come il più importante dopo quello cinese, e ha messo in campo grandi risorse in ricerca e sviluppo: 9,2 miliardi di dollari nel 2015, sempre secondo il WSJ, rispetto agli 8,1 di Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO