Skype si accorda con i provider per consentire l’accesso Wi-Fi ubiquitario

Strategia di mercato –

L’intesa consiste nel fornire l’accesso a Internet da alberghi, hotel aeroporti e bar a chi usa Skype Access, consentendo di pagare solo per il traffico effettivamente utilizzato. Sono circa 500.000 i punti di accesso resi disponibili dall’accordo.

Bt Openzone, Fon e Tomizone. Sono solo alcuni dei nomi dei principali provider di hotspot Wi-fi che hanno aderito al programma di partnership lanciato da Skype per fornire l'accesso a Internet a consumatori e utenti professionali mobili che utilizzano Skype Access usando il credito Skype e pagando solo i minuti di connessione effettivamente utilizzati.

Stando all'intesa, agli utenti basterà un semplice clic per collegarsi online da uno degli oltre 500mila hotspot disponibili in circa 500 aeroporti, 30mila hotel, numerosi bar, a bordo di treni, aerei, presso uffici e centri congressi sparsi in tutto il mondo e da cui utilizzare Skype Access.

Un assaggio, a Barcellona, in occasione del Mobile World Congress, lo hanno già avuto coloro che, dalle 00:01 del 14 febbraio, hanno approfittato della possibilità di utilizzare gratuitamente lo strumento di Skype per un massimo di 60 minuti al fine di navigare in Internet, inviare e-mail ed effettuare chiamate gratuite Skype-to-Skype voce e video negli hotspot Wi-fi di bar, hotel e aeroporti in tutta la Spagna. Un'opportunità che durerà fino alle 23:59 del 18 febbraio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here