Bloomberg: Siri Speaker è già in produzione, arriverà entro fine anno

Siri speaker

Secondo Bloomberg, Apple avrebbe già avviato la produzione del cosiddetto Siri Speaker, l’assistente vocale di cui si parla da tempo e che si contrapporrà a prodotti come Amazon Echo o Google Home. Le fonti contattate da Bloomberg, che di solito si dimostrano affidabili, hanno indicato che il nuovo prodotto sarà presentato alla WWDC 2017 ma non sarà disponibile immediatamente. Le consegne sono previste entro fine anno.

Siri Speaker si differenzierà dalla concorrenza puntando in particolare su due aspetti. Uno è già stato segnalato in passato ed è la qualità della resa audio, assimilabile al suono surround pur essendo una sorgente singola. Il secondo è ovviamente la stretta integrazione con il resto dell’offerta Apple e in primo luogo con la piattaforma HomeKit per l’automazione in stile Smart Home. Al momento per chi usa i (relativamente pochi) prodotti compatibili HomeKit la scelta migliore come unità di controllo è un iPad, affiancarlo con un sistema a comandi vocali sarebbe interessante.

Amazon Echo Show
Amazon Echo Show

Tra l’altro Apple, se vuole far crescere HomeKit, ha bisogno di qualcosa come Siri Speaker perché Google Home non supporta ovviamente nessun servizio Apple e Amazon Echo si collega solo ad alcune funzioni di iCloud. Se i due prodotti, specie il primo, aumenteranno la loro diffusione, crescerà il numero di utenti che non accederanno di sicuro a servizi Apple, ad esempio in campo musicale.

Sempre secondo Bloomberg a produrre Siri Speaker sarebbe la taiwanese Inventec, la stessa azienda che produce gli auricolari wireless AirPods. Lo “smart speaker” sarebbe in fase di prototipo già da fine 2016 e da allora sarebbe stato testato sul campo dai dipendenti Apple. Oltre ai servizi Apple, il dispositivo probabilmente supporterà anche quelli di terze parti allo stesso modo in cui Siri può interfacciarsi con app non Apple.

La disponibilità indicata da Bloomberg entro fine anno riguarda con tutta probabilità solo gli Stati Uniti. Prodotti come questo "escono" dal mercato principale con molta lentezza, tanto che ad esempio Amazon Echo - lo smart speaker con più storia alle spalle - è disponibile al momento solo in Gran Bretagna.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here