Samsung ritira la denuncia ma non fa pace con Apple

Questioni legali –

L’azienda coreana ha siglato una sorta di armistizio per concentrarsi sui punti più importanti della controversia inerenti il plagio. L’obiettivo è giungere in tempi più breve a un giudizio definitivo.

Samsung avrebbe deciso di ritirare una causa intentata, lo scorso aprile, nei confronti di Apple. La vertenza è stata avviata, come noto, in risposta all'azione legale della Mela che aveva accusato il produttore coreano di "plagio" ai danni di prodotti quali iPhone ed iPad.
Entrambi i produttori che si sono reciprocamente accusati di aver copiato caratteristiche proprie dei rispettivi modelli di dispositivi, hanno richiesto al giudice di visionare in anteprima i device dell'azienda rivale prima che questi "sbarchino" sul mercato.

Nam Ki Yung, portavoce di Samsung, ha dichiarato che la chiusura di una vertenza mira a rendere più agevole la conclusione dei procedimenti legali attualmente in corso. "Samsung continuerà ad difendere attivamente ed a proteggere la propria proprietà intellettuale", ha aggiunto.
Le armi, insomma, non sembrano essere state riposte. Piuttosto, l'azienda coreana mirerebbe a concentrarsi sui punti più importanti della controversia in modo tale da giungere a breve ad un giudizio definitivo.

Il giudice aveva recentemente invitato Apple e Samsung (di cui la società di Steve Jobs è uno dei principali clienti) a rivedere le proprie posizioni e ad "andare d'accordo" chiarendo la questione per via extragiudiziale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here