Samsung conferma: arriva in ottobre lo smartphone con schermo curvo

Progetti mobili –

Per ora non si sanno molti dettagli, quel che è certo è che il prossimo mese la società annuncerà il primo telefono intelligente con display arcuato. Potrebbe essere la concretizzazione del progetto Youm presentato a Las Vegas a inizio anno.

Lo hanno confermato alcuni portavoce dell'azienda coreana nel
corso di un evento organizzato a Seoul: a ottobre Samsung presenterà un
nuovo smartphone dotato di display curvo
. Bocche cucite, per il momento,
sulla precisa data di lancio, sul prezzo e sul sistema operativo che verrà
utilizzato.

A gennaio l'azienda aveva mostrato il prototipo di un telefono
in cui era stato impiegato uno schermo OLED di tipo flessibile che veniva
utilizzato per incurvare l'estremità destra del device in senso verticale. In
quest'area, venivano esposte una serie di notifiche legate al funzionamento del
sistema operativo e delle applicazioni installate.

Utilizzata per ora quasi esclusivamente nei televisori (per il
momento si tratta di prodotti sperimentali piuttosto costosi; Samsung stessa -
così come la rivale LG - ha creato una HDTV con schermo OLED flessibile da
9.000 dollari), la tecnologia OLED non necessita di retroilluminazione. Gli
schermi OLED sono infatti costituiti da materiali elettroluminescenti la cui
struttura è costituita essenzialmente da carbonio (elementi organici).
Effettuando dei "drogaggi" (aggiunta di atomi non facenti parte del
semiconduttore originale) è possibile modificare il comportamento del materiale
variando il "colore" della luce emessa (da bianca in rossa, verde e
blu). Combinando tre display di piccolissime dimensioni, si può fare in modo
che l'occhio umano percepisca qualunque colore (rosso, verde e blu sono colori
primari).

La tecnologia OLED permette la realizzazione di schermi
sottilissimi che potranno essere addirittura piegati o arrotolati su se stessi.
Minore anche la quantità di energia richiesta per il loro funzionamento.

Potrebbe quindi tramutarsi in
realtà quanto svelato a inizio anno nell'ultima edizione del CES di Las Vegas.
In quell'occasione si parlò di Youm, il progetto attorno al quale sono
stati a suo tempo elaborati i primi prototipi di schermi flessibili che saranno
utilizzati in alcuni dei futuri modelli di smartphone. "Siamo così
convinti del grande potenziale degli OLED flessibili che abbiamo creato
un'intera nuova linea di prodotto usando il marchio Youm
", spiegò un
ingegnere Samsung.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here