Safer Internet Day, una giornata per riflettere sulla sicurezza in Rete

Sicurezza –

Oggi cade l’annuale appuntamento con la giornata che Insafe dedica alla sicurezza su Internet, sottolineando che nel 2010 il 3% dei navigatori europei ha subito perdite finanziarie e l’11% delle famiglie italiane connesse e con figli minori ha avuto contatti anomali con siti o persone.

In connessione con il Safer Internet Day, l'ufficio statistico dell'Unione europea, presenta una selezione di dati riguardanti la sicurezza di Internet nell'Europa a 27. I dati sono stati raccolti nel secondo semestre del 2010.

L'anno scorso nell'Ue-27 il 31% delle persone fisiche che hanno usato Internet hanno perso informazioni o tempo durante a causa di virus o altra infezione informatica. Le percentuali più elevate sonoi in Bulgaria (58%), Malta (50%), Slovacchia (47%), Ungheria (46%) e Italia (45%); le più basse in Austria (14%), Irlanda (15%), Finlandia (20%) e Germania (22%).

Il 3% degli utenti ha subito perdite finanziarie a causa di attacchi di phishing, pharming o su carta di credito, con le quote più elevate registrate in Lettonia (8%), Regno Unito (7%), Malta e Austria (entrambe 5%). Analogamente, il 4% degli utenti ha dichiarato di aver subito da un abuso con informazioni personali inviate su internet, con la più alta percentuale in Bulgaria e Spagna (entrambe 7%), seguite subito da Italia e Paesi Bassi (entrambe 6%).

Una larga maggioranza di individui (84%) dichiara di usare software per la sicurezza: la media, di per sé alta, è ottenuta passando dal massimo nei Paesi Bassi (96%) al minimo in Lettonia (62%).

L'Italia ha il poco gradevole record nella percentuale di bambini che hanno avuto accesso a siti o contatto con persone inappropriate, con l'11% delle famiglie con minori. Su questo tipo di informazione è ragionevole supporre che il dato sia sottostimato. L'uso del software di controllo parentale rimane limitata, con solo il 14% nell'Ue-27 tra gli utenti con bambini: va meglio in Lussemburgo (25%), Slovenia (25%) e Francia (24%).

Il Safer Internet Day rientra nella promozione di maggior sicurezza su Internet per tutti, in particolare bambini e giovani, ed è organizzato da Insafe, la rete europea della sicurezza co-finanziata dalla Commissione Europea.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here