Reactable Rotor

Sono soliti stupire gli strumenti originali e creativi di Reactable Systems e con l’app per iPad Rotor l’azienda di Barcellona conferma la freschezza delle sue idee su come creare musica in modi non convenzionali. In estrema sintesi, Rotor è un’intera suite musicale per performance di musica elettronica con l’iPad. L’app è solo per iPad (non c’è una versione iPhone) ed è abbastanza esigente nelle richieste hardware: è infatti compatibile solo a partire da iPad Air e iPad mini 2 in su (consigliamo di verificare le note di compatibilità nella scheda di Rotor sull’App Store).

In realtà per chi conosce le creazioni di Reactable (ne abbiamo parlato anche sulle pagine di Applicando, in passato), la nuova app non è una novità assoluta. L’approccio modulare e i tratti di base dell’interfaccia derivano da Reactable Mobile che a sua volta deriva dal sistema Reactable originale, da cui è partito un po’ tutto. Rotor in qualche modo si “affranca” dall’eredità degli strumenti che l’hanno preceduto (pur, ripetiamo, mantenendo una stretta parentela) per adottare un’interfaccia e un’interazione più ottimizzate per l’iPad. Inoltre presenta alcune funzionalità aggiuntive o diverse.

Rotor offre numerosi strumenti, disponibili come icone su una palette, da posizionare sul piano di lavoro e combinare per comporre musica: oscillatori, player di loop e di campioni, filtri, effetti, modulatori, sequencer e altro. L’app dispone di algoritmi in tempo reale di key detection e time stretching, quindi è particolarmente adatta a composizioni basate su loop e sequenze: inclusa c’è una libreria di loop e campioni già pronti e possiamo importare i nostri. Ma le possibilità vanno oltre, con i moduli di sintesi e il modulo che consente di processare l’audio esterno da un input. Rotor si integra inoltre con altre app mediante il routing Audiobus e la sincronizzazione Ableton Link ed è disponibile anche un input MIDI.

Reactable Rotor

Proprio come nei sistemi modulari, possiamo connettere questi moduli virtuali l’uno all’altro per creare le nostre patch e manipolarle in tempo reale. La performance non è solo touch, anzi, il concetto di Rotor si basa sull’utilizzo di controller fisici progettati dall’azienda appositamente per l’iPad. Si chiude quindi in un senso il cerchio: l’esperienza d’uso dei primi tavoli musicali interattivi Reactable portata su (e ottimizzata per) iPad. I controller cilindrici offrono un ulteriore livello di interazione fisica che in una performance musicale è sempre la benvenuta. Sono comunque opzionali e devono essere acquistatati a parte (al momento non sono ancora disponibili).

Rotor è un’app musicale in grado di innescare la creatività in un modo originale anche per il tecnologicamente avanzato scenario digitale dell’iPad; più per la performance dal vivo e la creazione di sequenze brevi che per il tradizionale uso da DAW, per l’arrangiamento di brani. Potrebbe non essere immediato entrare nei suoi meccanismi: allo scopo di assistere l’utente c’è un help interattivo, brani demo, tutorial (anche video) e un corposo manuale che, contrariamente a quanto magari siamo soliti fare, in questo caso conviene non escludere di consultare.

L'app è al momento offerta a un prezzo speciale di lancio con il 50% di sconto. Maggiori informazioni sul sito Reactable.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO