QuarkXPress

QuarkXPress 2018, la nuova generazione del noto software di grafica e impaginazione, sarà disponibile il 16 maggio. A più o meno un anno di distanza dalla major release precedente, la nuova versione 2018 introduce numerose novità. La versione 2018 è attualmente in pre-order e chi acquista o aggiorna a QuarkXPress 2017 ora, riceverà l’upgrade gratuitamente. Anche gli utenti attuali possono pre-ordinare l’aggiornamento alla nuova versione a condizioni scontate.

Un po’ tutte le aree dell’applicazione sono coinvolte da questo aggiornamento. Dalle funzioni tipografiche a quelle di publishing, sia tradizionale che digitale, dall’interfaccia alle opzioni di editing. Vediamone alcune tra quelle principali.

QuarkXPress 2018, novità per l’impaginazione

Partiamo dalle funzionalità tipografiche. QuarkXPress 2018 potenzia e perfeziona le opzioni di controllo dei caratteri OpenType rendendone più semplice l’utilizzo. La nuova versione introduce inoltre il pieno supporto per i Color Fonts nei formati SVG, SBIX e COLR. È possibile utilizzarli sia per la stampa che per i PDF e l’output digitale. Anche sfogliare e selezionare il font desiderato diventa più semplice e veloce nella nuova versione. È inoltre ora possibile scegliere tra cinque differenti livelli di precisione nella sillabazione: da ovunque alle sole parole composte. Questa funzione è disponibile per tutte le lingue supportate dall’engine dell’applicazione, italiano incluso.

QuarkXPressPer quanto riguarda l’interfaccia utente, l’app fornisce una nuova paletta verticale flottante per le misurazioni. Questa contiene tutti i controlli e i parametri che servono. C’è ora anche una nuova funzionalità di importazione di documenti InDesign nel formato QuarkXPress.

Publishing a 360 gradi

Le nuove funzionalità di pubblicazione investono sia il tradizionale print publishing che il nuovo digital publishing. Nella versione 2018 viene introdotto nel software il PDF engine callas. Migliora dunque la generazione di PDF, PDF/X e PDF/A. E vengono aggiunti anche nuovi strumenti per l’accessibilità dei PDF. QuarkXPress 2018 consente anche di creare JavaScript cross-platform per automatizzare task ripetitivi e accedere a funzionalità avanzate.

QuarkXPressPer quel che concerne il publishing digitale, dopo il supporto per iOS arriva ora la possibilità di creare app singole per Android. Sono state potenziate inoltre le funzioni di export HTML5 ed è stata migliorata la preview.

Per quanto riguarda i sistemi operativi compatibili, QuarkXPress 2017 e 2018 funzionano sia con macOS che con Windows. Per macOS sono supportati El Capitan (10.11), Sierra (10.12) e High Sierra (10.13). Sul versante Windows: Windows 7, 8.1 e 10 (solo 64 bit con gli ultimi update). Per i requisiti di sistema completi e per tutte le altre informazioni rimandiamo al sito dell’azienda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here