Quali processori per i nuovi Mac?

intel skylake nuovi Mac

Avendo aspettato trenta, tanto varrebbe aspettare trentuno: parafrasando il noto modo di dire potrebbe essere questa la strategia di Apple riguardo il rinnovamento tecnologico dei nuovi Mac, che potrebbero essere annunciati alla WWDC. Adesso che cominciano a diffondersi le prime indiscrezioni sui nuovi MacBook Pro nasce spontanea la domanda: che tipo di processori ha senso che Apple utilizzi? Certo Intel, ma quali?

La questione non è proprio banale ed è in parte legata ai ritardi di Intel nello sviluppo dei suoi processori, ritardi che negli anni sono aumentati e che hanno spinto l'azienda ad annunciare cicli di rinnovamento delle piattaforme di tre e non più due anni (come si dice anche di Apple). Così dopo l'arrivo di una famiglia del tutto nuova di processori se ne avranno altre due che sono solo affinamenti della precedente.

Apple ora è in mezzo al guado. Ha quasi completamente saltato i processori Intel di sesta generazione Skylake e presentare adesso nuovi Mac portatili o desktop con queste CPU avrebbe poco senso. Meglio aspettare la settima generazione denominata Kaby Lake con la speranza che non arrivi in ritardo: Intel al Computex di questi giorni ha indicato che i processori arriveranno nell'ultimo trimestre del 2016. Apple potrebbe presentarli in anteprima verso settembre-ottobre e male che vada non con disponibilità immediata. Privilegiando magari i MacBook Pro, che non vedono un aggiornamento da troppo tempo, piuttosto che i desktop.

Meglio un Mac con processore di ultima generazione ma a fine anno o magari già nelle prossime settimane qualche modello non proprio di punta (tipo l'Air) con CPU Skylake già note ma anche già ben collaudate? A Cupertino la decisione.

LASCIA UN COMMENTO