QNAP TVS-871T, l’archivio veloce per i professionisti dell’editing video

TVS-871T

Da svariati anni, QNAP è uno dei nomi di spicco nell’ambito dell’archiviazione dati, in particolare nel settore NAS. Tuttavia, sinora non aveva mai realizzato un prodotto espressamente indirizzato agli utenti Apple. Ha rimediato ora alla cosa con il modello TVS-871T, un dispositivo che alloggia 8 hard disk e che, soprattutto, dispone di due interfacce Thunderbolt a 10 Gb.

Il numero di dischi e caratteristiche come un processore Intel Core i7-4790S o Core i5-4590S, 4 porte da 1GB e una scheda 10GB Dual Port, non ne fanno un prodotto per il grande pubblico: nell’idea di QNAP il nuovo prodotto può essere usato in modo particolarmente efficace nella riproduzione video 4K, nella transcodifica e nell’editing on-the-fly, dove sono richiesti velocità di trasferimento e grande capacità di archiviazione. QNAP sottolinea che il TVS-871T può essere collegato direttamente a un Mac (operando quindi come Direct Attached Storage) ma, contemporaneamente, anche condiviso in rete locale nel caso vi si debba accedere con altri computer, eventualmente con Windows come sistema operativo. Per altro, grazie alla tecnologia proprietaria QvPC, il NAS stesso può diventare un personal computer (a base Windows, Linux o Android), che viene gestito tramite una tastiera e un mouse wireless e che può essere cllegato a un display tramite HDMI.

QNAP precisa che ha “progettato il NAS TVS-871T Thunderbolt per gli utenti creativi che lavorano con file video, animazione 3D e immagini di grandi dimensioni. Ma può il nuovo dispositivo può anche rappresentare un’ottima soluzione per qualsiasi piccola impresa che vuole i vantaggi derivati dal private cloud di un NAS con le capacità di archiviazione di un DAS.

Assieme al TVS-871T, QNAP ha presentato anche il TS-563 Turbo NAS, una soluzione caratterizzata da 5 bay con processore AMD 64-bit quad-core da 2.0GHz SoC con possibilità di espansione fino a 16GB di RAM. Anche questo modello consente di installare i sistemi Windows, Linux o Android e tra le caratteristiche più innovative, vanta l’encryption accelerata a livello hardware AES-NI e accelerazione SSD.

I due nuovi prodotti saranno disponibili a breve sul nostro mercato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO