I processori per iPhone pronti a superare le CPU Intel

iPhone 7 Processore A10 fusion

A dimostrazione che la partita nello sviluppo tecnologico oggi si gioca più nella parte mobile che nei computer convenzionali, una delle soglie tecnologiche (e psicologiche) più importanti nello sviluppo dei chip potrebbe essere superata prima dai processori per iPhone che dalle tradizionali CPU Intel.

Parliamo della soglia dei 10 nanometri per i processi di microlitografia nella produzione dei processori. È il valore della precisione con cui si possono "disegnare" i circuiti all'interno dei chip, precisione che cresce da anni ma con un ritmo che va rallentando. Proprio per questo motivo le CPU Intel sono passate da un completo rinnovamento ogni due anni a uno ogni tre.

Ora TSMC, il produttore di buona parte dei processori A che troviamo negli iPhone e negli iPad, ha annunciato che nel corso del primo trimestre 2017 dovrebbe iniziare la produzione di processori a 7 nanometri, mentre le CPU Intel dovrebbero raggiungere i 10 solo nella seconda metà del prossimo anno.

Il sorpasso va preso con le dovute cautele perché processori per iPhone A e CPU Intel non sono completamente sovrapponibili, però è significativo che investimenti e sviluppo ormai vadano verso piattaforme "alternative" a quelle convenzionali. O perlomeno convenzionali sino a qualche anno fa.

LASCIA UN COMMENTO