Premiere 6.5 per OS X

Dopo l’annuncio dei giorni scorsi vediamo in dettaglio le novità del programma di video editing di Adobe e i prezzi per il mercato italiano

Adobe Systems ha rilasciato da pochi giorni Adobe premiere 6.5, il software dedicato al video editing disponibile per Mac OS X. Vediamo in dettaglio quali sono le principali novità: innanzitutto un maggior supporto verso hardware di terze parti come le ultime schede di acquisizione video e i dispositivi Sony DVCam. Premiere 6.5 offre finalmente delle funzionalità di anteprima in tempo reale che permettono di ridurre i tempi necessari alla lavorazioni in lunghi progetti.

Con il Real-time Preview è possibile visionare immediatamente gli effetti applicati e le transizioni senza dover necessariamente effettuare il rendering dell'intero progetto. un notevole risparmio di tempo per i professionisti del settore anche se la stessa Adobe raccomanda macchine molto veloci onde evitare rallentamenti durante la riproduzione dei fotogrammi.

Altra grande novità è il Title Designer per la creazione di sequenze di titoli di qualità broadcast contenente testo ed elementi grafici. La "titolatrice" di Premiere 6.5 offre potenti strumenti per il controllo tipografico a livello professionale di interlinea, crenatura, linea di base, rotazione e inclinazione. Oltre ad opzioni di formattazione standard come la scelta del font, della dimensione e della spaziatura, sono presenti effetti speciali applicabili al testo come testo sottolineato, incassato o in rilievo; è altresi possibile applicare sfumature multicolore e ombreggiature nonché gestire effetti di trasparenze.

La titolatrice supporta il copia e incolla da altre applicazioni. Premiere 6.5 include oltre cento tra modelli e stili pronti da utilizzare. Ma il Title Designer è molto di più che semplice gestione del testo; sono presenti quasi tutti i tool per la creazione di forme vettoriali come in Illustrator e InDesign, anche le scorciatoie da tastiera sono simili a quelle di illustrator per facilitare il lavoro. Oltre agli strumenti per la creazione di forme regolari come rettangolo, cerchio, poligoni e linee, è presente lo strumento penna per la creazione di forme vettoriali complesse. Inoltre è possibile far scorrere il testo intorno a tracciati. il Title Designer supporta l'uso di stili di oggetto e di testo predefiniti e consente il salvataggio di stili personalizzati; la gestione degli stili è simile a quella degli altri programmi Adobe. Una volta creato il testo in base ai modelli oppure exnovo è possibile animarlo grazie alla timeline di premiere: Il Title Designer gestisce il movimento dei titoli Roll (i titoli scorrono dall'alto verso il basso o viceversa e la velocità del rullo è determinata dalla durata del testo) e crawl (i titoli scorrono da destra a sinistra o viceversa e anche in questo caso la velocità è determinata dalla durata del titolo nella timeline).

Per quanto riguarda le funzionalità audio, è possibile elaborare audio su due tracce in tempo reale grazie a TC Works SparkLE fornito insieme a Premiere 6.5: si possono gestire i formati audio WAV, AIFF, SDI e QuickTime oltre a decodificare file MP3 Grazie a SparkLE riprodurre e modificare file audio ad alta risoluzione e applicare dissolvenze incrociate in tempo reale fra due tracce. gestisce frequenze di campionamento fino a 192KHz e con profondità bit da 8 fino a 32, sparkLE supporta i plug-in standard VST nonché lo standard ASIO per la connessione ad hardware audio professionale. Premiere 6.5 include anche SmartSound Quicktracks: questo programma offre tutto quello che serve per la creazione di musica ed effetti audio personalizzati e quindi liberi da diritti.

Un'occhio di riguardo è stato dato alle funzioni di esportazione: è semplicissimo creare filmati per DVD, supervideo Cd, Video Cd e cDVD direttamente dalla Timeline grazie al nuovo Adobe MPEG Encoder che fornisce l'accesso all'intera gamma di specifiche MPEG e DVD. Da sottolineare dell'integrazione con prodotti come Apple iDVD e DVD Studio Pro; Premiere infatti esporta i marcatori di capitolo (come fa del resto anche Final Cut Pro) per facilitare la creazione di progetti in DVD Studio Pro. Premiere 6.5 contiene 5 nuovi filtri per effetti speciali di Adobe After effects portando così a 30 il numero complessivo di filtri After effects inclusi nel prodotto. In aggiunta a tutto ciò Premiere 6.5 include più di 90 font Adobe PostScript e due font giapponesi.

Adobe Premiere 6.5 per OS 9 e OS X sarà disponibile nel corso dell'estate (nella versione full inglese commercializzata in Italia sarà inclusa per la prima volta una Guida Utente in italiano)a un prezzo di 778.14 euro (IVA esclusa) per la versione full mentre per l'upgrade da una versione precedente il prezzo suggerito all'utente finale è di 195.19 euro (IVA esclusa). Inoltre ricordiamo che Premiere 6.5 dovrebbe essere incluso nella Adobe Creative Suite appenna il programma sarà disponibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here