Planet of the apps, Apple cede al fascino dei reality TV

Planet of the Apps reality Apple

Si chiama “Planet of the apps” ed è uno show televisivo in preparazione negli Stati Uniti. Come si intuisce da nome, vede come protagoniste le applicazioni e, soprattutto, gli sviluppatori che le realizzano. La cosa singolare è che tra i produttori di questo show c’è Apple.

È infatti stata la stessa società di Cupertino a dare l’annuncio che è stato avviato il il casting per reclutare sviluppatori disponibili tra San Francisco, New York, Austin e Los Angeles. Si tratta della prima esperienza fatta da Apple in prima persona nel mondo degli show televisivi e il reality sarà trasmesso anche sui canali di Apple TV. A riguardo, Eddy Cue, senior vice president dei Servizi e del Software Internet di Apple ha voluto però precisare che l’azienda non intende porsi come antagonista di società del calibro di Netflix: la produzione di Planet of the apps va vista come un evento unico e non come l’inizio di una nuova attività. Cue non esclude che vi possano essere altre produzioni in futuro ma non è prevista una precisa strategia a riguardo. Tutto al contrario di quanto sta accadendo sul fronte musicale, dove invece Apple ha definito linea di condotta e un preciso impegno.

Planet of the apps racconterà le vicissitudini quotidiane di un gruppo di sviluppatori, che, viene sottolineato, potranno contare sul supporto dei migliori esperti mondiali in tecnologia e intrattenimento (tra questi ultimi dovrebbe esserci anche il musicista Will.i.m). Va da sé che la una delle richieste nella ricerca dei protagonisti dello show sia l’intenzione di sviluppare un’app per i mondi iOS, macOS, tvOS o watchOS. Il palio c’è un investimento da parte di un’azienda di venture capital di 10 milioni di dollari.

Al momento non è definito quando lo show andrà in onda, ma si presume a cavallo tra la fine del 2016 e l’inizio del 2017. Chi volesse saperne di più su Planet of the apps, può trovare tutti dettagli sul sito dello show.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO