Per iXOOST il motore non ruggisce, suona

Audio –

La società modenese, nota per trasformare parti di motori in sistemi audio consentendo altissimi livelli di personalizzazione, propone la nuova creazione Radial6, una docking station per iPhone e iPod che si rifà all’universo aeronautico.

L’originalità è sicuramente la caratteristica
che prima di tutte colpisce nelle audio dock che la modenese iXOOST ha
realizzato ispirandosi al mondo dei motori. Anzi, meglio sarebbe dire che ha
costruito trasformando in speaker parti di motori, prevalentemente di
automobili.

La più recente realizzazione, che si chiama Radial6,
prende invece spunto dall’universo aeronautico. Nata dalla matita del designer
modenese Mirko Pecorari, questa nuova audio dock per iPhone e iPod richiama
infatti nella parte frontale i vecchi motori radiali dei velivoli e trova nel
collettore di scarico finale la sua forte connotazione.

Radial6 rappresenta una creazione unica, che ripropone
particolari dettagli, quali ogive, cilindri e flap, con l’obiettivo di ricreare
l'idea di un aereo pronto a decollo. La pinna di supporto eleva la dock
rendendola visivamente leggera. Un lavoro di maestria meccanica che, oltre a
raffinate soluzioni tecniche per il passaggio interno di tutti dei cavi, si
raccorda con l'ogiva e il carter del woofer posteriore, ricordando un vero e
proprio motore d'aereo.

Le forme e le linee curve, oltre ad avere lo
scopo di donare eleganza e armoniosità alla dock, intendono garantire un fronte
sonoro più aperto e naturale possibile. La posizione leggermente inclinata
all'indietro è invece pensata per disperdere il suono uniformemente e contribuire
a creare una solida immagine tridimensionale.

Il woofer posteriore produce una maggiore
profondità acustica, per ampliare il punto ottimale di ascolto e rendere più
naturale il timbro della voce, mentre il posizionamento laterale dei tweeter (due
da 28 mm) e dei quattro midrange (da 57 mm), rende il suono più equilibrato.

La base di supporto di Radial6 è ricavata dal
pieno in una lega nobile di alluminio mentre il vero collettore di scarico è in
acciaio e, in base alle singole preferenze, può essere mantenuto grezzo,
lucidato oppure cromato. Diverse le opzioni di personalizzazione anche per la
base della dock, che può venir lavorata con qualsiasi finitura, dalla
satinatura sino a un particolare effetto che
ricorda il velluto.

In linea con la filosofia iXOOST, l’elevato livello di personalizzazione
di Radial6 permette a ciascun cliente di “progettare” una dock unica, che viene
realizzata artigianalmente per lui dall'azienda modenese. In tal senso, prima
dell'acquisto il futuro proprietario può, inoltre, vedere in anteprima un
rendering della propria dock e decidere anche di apportare fino all'ultimo
minuto eventuali variazioni.

Il prezzo base di Radial6 è di 8.000 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here