Per Apple, Cdc acquisisce Essedi Shop

Strategie –

Il distributore toscano ha rilevato per 3,5 milioni di euro la catena Essedi Shop, che ha una rilevante focalizzazione nella vendita di prodotti e soluzioni Apple. Un’operazione nel segno della complementarietà e del multibrand.

Con un'operazione valutata 3,5 milioni di euro, Cdc acquista dal gruppo Brain Technology la catena di computer shop Essedi Shop, portando così a 450 il totale dei punti vendita attivi su tutto il territorio nazionale.
Un'operazione che, come spiega Giuseppe Diomelli, presidente della società, "risponde al piano strategico di Cdc, orientato a un ampliamento delle attività non solo sul fronte del business tradizionale, quello della distribuzione, ma anche nell'ambito del retail".

L'operazione, che aggiunge agli asset di Cdc 81 punti vendita su tutto il territorio nazionale, si gioca su due assi strategici importanti.

Il primo è quello della copertura territoriale. Come racconta Enrico Dell'Artino, amministratore delegato di Cdc, "la catena Essedi Shop copre 20 capoluoghi di provincia nei quali Cdc non è presente e questo rappresenta un tassello importante nella nostra strategia di presidio territoriale e di prossimità al cliente finale".

Il secondo, e forse più importante, asse è rappresentato dalle competenze degli Essedi Shop, da sempre fortemente focalizzati sul mondo Apple.
"Questo aspetto rappresenta per Cdc l'opportunità di ampliare la propria presenza in un'area a maggior valore, - spiega ancora Diomelli - fondamentale anche per sostenere la competizione sempre più accesa da parte dei player della Gdo e della Gds".
"I punti vendita Essedi, nelle formule Shop e Point, denominazione quest'ultima che identifica una formula di franchising più leggero , interviene Dell'Artino - mediamente fatturano più dei punti vendita Cdc, proprio perché trattano prodotti a maggiore valore aggiunto. In media si tratta di un 10% di fatturato annuo in più " .

Cdc dichiara di aver ben valutato le aree di possibile sovrapposizione con le attività esistenti e sostiene che non vi sono conflittualità evidenti né con le attività di Computer Discount, né con quelle della catena Amico.
L'ottica, semmai, è quella della complementarietà.
L'operazione, come spiega ancora Dell'Artino, consente a Cdc di consolidarsi ulteriormente sul mercato dei computer shop, che Gfk proietta a 500 milioni di euro entro la fine dell'anno.
"In questo comparto già eravamo leader di mercato, con una quota del 14%, grazie ai 52 milioni di sell-in dei Computer Discount e agli 8 milioni generato sui punti vendita Amico. Dal canto loro gli Essedi Shop generano un sell-in di 26 milioni di euro, cosa che li posiziona al secondo posto della classifica, con una share del 6 per cento. L'unione delle nostre attività, effettiva dal prossimo primo gennaio, ci porterà a una share del 20%".

Dell'Artino sottolinea l'aspetto sinergico dell'operazione, evidenziando come la presenza di Cdc sia particolarmente consolidata nel centro-sud d'Italia, vale a dire proprio nelle geografie dove Apple è forse meno consolidata.
L'operazione consentirà a Cdc di ampliare la rete distributiva dei suoi prodotti Kraun, che entreranno dunque, in un'ottica di orizzontalità dell'offerta, anche negli Essedi Shop.
Non si esclude a priori il prossimo sviluppo di una linea di accessori per il mondo Apple, anche se, su questo sia Diomelli sia Dell'Artino sono categorici, non ci saranno di certo al momento del passaggio di proprietà.
Parimenti non si esclude che i pc prodotti da Essedi e commercializzati con il marchio Selecta possano entrare nelle disponibilità dei Cash & Carry del gruppo.

Per quanto riguarda i dettagli "tecnici" dell'operazione, Cdc di fatto acquisisce circa la metà del gruppo Brain Technologies e circa metà del suo staff.
Spiega ancora Dell'Artino: "Acquisiamo una struttura aggiuntiva, senza però accollarci le strutture fisse. È una operazione senza assunzione di debito: questo significa che non rileviamo magazzini né capitale circolante. Nel nostro organico entreranno una trentina di persone, tredici delle quali attive nei punti vendita di proprietà di Essedi Shop, cinque facenti capo a Brain Industry, la società che sviluppa pc a marchio Selecta e che andrà ad accrescere di circa 10000 unità la nostra capacitá produttiva, oggi attestata sulle 50000 macchine, e nove persone di di staff, che verranno tutte riunite nella nostra sede di Osmannoro. Tutta la struttura di supporto e commerciale verrà fornita dal gruppo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here