Il motore di ricerca dell'App Store fa un po' fatica a trovarla, ma Opera Software ha rilasciato anche in Italia una nuova app denominata Opera VPN (per la precisione Opera VPN Free unlimited ad blocking VPN). È la prima volta che una software house molto nota rilascia un client VPN senza che questo sia collegato a uno specifico servizio a pagamento. Come altre app simili, anche questa in estrema sintesi ha l'effetto di "mascherare" il nostro indirizzo IP e renderci quindi assai meno identificabili in rete.

L'app è stata sviluppata in modo da essere molto semplice da usare. La si installa e in pochi passi questa carica un profilo VPN sull'iPhone - in pratica i dati del server Opera (o meglio di Surfeasy, che è collegata a Opera) attraverso cui far transitare il nostro traffico per nasconderlo - e a noi non resta che attivare o disattivare a piacimento la VPN. Possiamo anche scegliere da quale nazione far sembrare che arrivi il nostro traffico: al momento le scelte sono Stati Uniti, Canada, Singapore, Germania e Olanda.

Perché questa app? Gli usi sono diversi. I più innocui sono voler aggirare il blocco che alcune aziende od operatori mobili hanno posto su alcuni servizi online, ma c'è anche la possibilità di accedere a servizi - come Netflix - che filtrano i loro contenuti in base alla provenienza di chi li usa. Infine, più positivamente, una VPN come quella di Opera può essere usata da chi vive in nazioni dove la navigazione del web è limitata, filtrata o controllata.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO