Opera, il browser Mac con la VPN gratis inclusa

Opera

Opera ha reso disponibile la versione ufficiale del suo nuovo browser per Mac, la cui caratteristica principale è quella di integrare un servizio di VPN (rete privata virtuale) studiato per tutelare la nostra privacy online, tra l'altro a costo zero. Una volta scaricato dal sito, il browser richiede una breve installazione e dopo si può usare al posto di Safari come browser predefinito o semplicemente come browser aggiuntivo.

La parte VPN non richiede configurazione. Si basa su un servizio erogato da Surfeasy e la si deve semplicemente attivare dalle preferenze del browser, nella sezione Riservatezza e Sicurezza. Dopo la prima attivazione, vicino al campo degli indirizzi appare un pulsantino VPN che attiva o disattiva il servizio e permette di selezionare dove si trova il server da cui "usciremo" a VPN attiva.

L'approccio è analogo a quello che Opera aveva già usato per la sua app VPN su iOS. Il vantaggio principale sta nella semplicità e ovviamente nella gratuità del servizio. Come molti servizi di VPN gratuiti, però, anche questo di Surfeasy ha diversi limiti. La banda di navigazione con la VPN attiva non è tra le più elevate (di sicuro non è garantita) e a leggere i termini del servizio non sembra siano esplicitamente permesse le applicazioni P2P.

LASCIA UN COMMENTO