Olympus SP-810UZ, la prima compatta con zoom 36x

Fotocamere digitali –

La società giapponese definisce la nuova macchina, che usa un obiettivo 24 – 864 mm, l’ideale per chi viaggia. In questo senso, per facilitare l’uso anche ai meno esperti, ha aumentato gli automatismi ed eliminato ogni comando manuale.

Sono diverse le peculiarità che
caratterizzano la nuova Olympus SP-810UZ, ma sicuramente su tutte spicca lo
zoom: il primo a raggiungere un ingrandimento 36x. In pratica, l’estensione
focale dello zoom ottico va da 24 a 864 mm (l’apertura va da f/2.9 a f/5.7). La
risoluzione è di 14 Mpixel.

Destinata a succedere alla SP-800UZ, la
nuova macchina viene proposta dal costruttore come l’ideale per il viaggiatore
che vuole portare con sé un’unica fotocamera capace di adattarsi a ogni
esigenza, dal grandangolo al tele molto “spinto”. Nonostante ciò, precisa il
costruttore, è uno dei modelli più compatti della sua categoria.

Per evitare l’effetto mosso indesiderato, sempre dietro l’angolo
con un tale zoom, Olympus ha dotato la macchina del sistema Dual Image
Stabilization. A questo, per facilitare gli scatti di qualità, sono state
affiancate funzioni come Shadow Adjustment Technology, AF Tracking ed un
misuratore evoluto della sensibilità ISO. L’elaborazione delle immagini è
devoluta al processore TruePic III.

In linea con le altre fotocamere Olympus, non mancano i Magic
Filter per dare un tocco creativo a foto e video. Tra questi ne segnaliamo due
nuovi: Miniature, che consente di dar vita a una sorta di mondo dei balocchi
partendo da oggetti reali (opera attraverso l’incremento di contrasto e dei
colori e il restringimento della zona di messa fuoco), e Reflection, che aggiunge un riflesso all’immagine
dando l’idea che il soggetto sia su uno specchio.

In una macchina così non poteva mancare una modalità 3D: Le
immagini tridimensionali sono create combinando due foto del medesimo soggetto
riprese da differenti angolazioni. In una modalità simile, ovvero tramite la
combinazione di tre foto differenti, la macchina genera automaticamente
panorami con una visione da super-grandangolo.

Tali e tanti automatismi hanno indotto Olympus a compiere il
grande passo e a eliminare i comandi manuali. Così, tutte le regolazioni dei
parametri di scatto sono devolute all’Intelligent Auto Mode, che ottimizza
l’esposizione in base alla scena inquadrata e alla luminosità ambientale.

Da ultimo segnaliamo la presenza della funzione Pet Detection per
semplificare la vita a chi ama riprendere i propri amici a quattro zampe.

La fotocamera usa un display LCD da 3” e può riprendere filmati nel formato HD a 720p con sonoro.

In grado di supportare le schede SD Eye-Fi, che possono dotare la
macchina della connessione Wi-Fi, la Olympus
SP-810UZ sarà in commercio da settembre a un prezzo ancora da definire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here