Nel prossimo iPhone, 2 GB di Ram e Apple SIM

Dall’esordio dell’iPhone 5 nel 2012, Apple ha installato 1 GB di memoria Ram all’interno dei suo smartphone, raddoppiando quella presente nell’iPhone 4, per consentire al processore di fornire il meglio di sé (ricordiamo che la Ram è integrata nel processore) e alle applicazioni di avere un po’ più di respiro.

Ora sembra che l’azienda di Cupertino, a partire dalla prossima versione dell’iPhone, intenda raddoppiare di nuovo la Ram, portandola 2 GB. Secondo infatti quanto riporta il sito Appleinsider, Apple dovrebbe allineare l’iPhone all’iPad Air 2, il quale ha già in dotazione 2 GB di Ram.

Questo consentirebbe al processore di operare in modo ancor più agile, permettendo inoltre un migliore e più efficace multitasking. Da non sottovalutare, però, che il raddoppio della Ram potrebbe comportare un maggior consumo di energia, aspetto particolarmente critico per uno smartphone.

Un’altra novità che potrebbe portare con sé l’iPhone 6s (o come si chiamerà la nuova generazione) è l’Apple SIM integrata. Di nuovo, si tratterebbe di allineare l’iPhone con l’iPad Air 2, il quale offre già tale caratteristica che consente di fatto di essere svincolati da uno specifico fornitore per la connessione alla rete mobile, come invece accade ora.

Questo è chiaramente un aspetto poco gradito ai carrier di telecomunicazioni, che in passato hanno praticamente indotto Apple a desistere dall’integrare una SIM nell’iPhone. Ma ora sono cambiate diverse cose e la serrata concorrenza ha portato a una minore fedeltà degli utenti al singolo fornitore per cui potrebbero essere maturi i tempi per avere una SIM marchiata Apple all’interno dell’iPhone.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here