Mekorama, un labirinto per piccoli robot

Mekorama forse non vincerà il titolo di puzzle game più originale del momento ma è di certo un esempio di buona programmazione e anche di un certo “ottimismo” del suo sviluppatore Martin Magni. Si tratta di un puzzle game con vista isometrica come ce ne sono diversi sull’App Store – ecco perché non possiamo considerarlo originalissimo come impostazione – ma Magni lo ha dotato di diverse opzioni e quelle sì che a volte sono anche parecchio originali.

Ma prima di descriverle, spieghiamo il gameplay di Mekorama. Il nostro alter ego digitale è un piccolo robot che in ogni livello deve muoversi da un punto di partenza all’uscita dello schema. Lo fa spostandosi all’interno di “edifici” con diverse entrate e uscite e anche, proseguendo nel gioco, parti in movimento.

Il senso del gioco è proprio capire come far completare al piccolo robot il suo percorso, cosa che poi si complica con la presenza di più robot e “regole” di movimento anche curiose. Nulla di mai veramente complicato o snervante, ma piacevolmente impegnativo dopo i primi livelli.

Questo basterebbe per un’app gratuita o da 99 centesimi, Magni vi ha aggiunto alcuni elementi particolari come la possibilità di giocare a livelli sbloccati su altri dispositivi inquadrando il codice a barre posto sulle “carte” che li rappresentano nell’archivio del gioco. E addirittura anche quella di costruire livelli propri assemblando direttamente i componenti base del gioco.

E, ultimo elemento da considerare, il tutto a costo zero. O meglio al costo che vogliamo noi: Magni ha “ottimisticamente” inserito acquisti in-App con cui pagare per l’app la somma che crediamo meglio (da 99 centesimi a 31,99 euro)

Mekorama
Developer: Martin Magni
Price: Free*
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
  • Mekorama Screenshot
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO