Esplorare e imparare a conoscere il firmamento è un’esperienza istruttiva e coinvolgente con Sky Guide, un’app che è una vera e propria mappa stellare interattiva per iPhone e iPad.
L’azienda produttrice, Fifth Star Labs, è stata fondata da due esperti del settore: Chris Laurel tra le altre cose ha sviluppato Celestia, popolare planetario software open source, e Nick Risinger è un noto astro-fotografo. Sky Guide è stata insignita di un Apple Design Award nel 2014, offre anche un’app per Apple Watch e negli ultimi aggiornamenti ha acquisito la compatibilità con varie funzioni di iOS 9, quali Slide Over e Split View su iPad e 3D Touch su iPhone 6s.

Sky Guide – mappa stellare
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot
  • Sky Guide – mappa stellare Screenshot

Vediamo qui sotto le caratteristiche principali di Sky Guide.

1. Mappa stellare interattiva


Toccando l’icona della bussola l’app si allinea alla propria posizione: in questo modo possiamo “puntare” l’iPad in qualsiasi direzione per visualizzare gli oggetti di quella porzione di cielo. In qualsiasi momento possiamo toccare e trascinare per esplorare invece manualmente la volta celeste, e pizzicare (o allargare) con due dita per aumentare (o diminuire) l’ingrandimento.

2. Viaggio nel tempo


Scorrendo dal bordo inferiore verso l’alto, appaiono i comandi temporali con cui possiamo spostarci nel tempo per osservare le posizioni degli oggetti celesti in una determinata data (e orario) del passato o del futuro. Ci sono i controlli in stile avanti e indietro veloce del video, con cui possiamo rilassarci e assistere allo spettacolo della mappa stellare che si adatta al cielo che muta, e impostare data e ora con precisione.

3. Stelle in città

Trascinando con due dita verso l’alto o il basso possiamo regolare la luminosità del cielo stellato di Sky Guide: se nel posto in cui siamo (ad esempio in città) c’è molto inquinamento luminoso, questa opzione è utile per ottenere una migliore corrispondenza tra ciò che viene mostrato dall’app e ciò che vediamo a occhio nudo (magari molte meno stelle).

4. Filtri fai da te

Tenendo premuto con un dito su un punto, si crea un filtro con una diversa lunghezza d’onda della luce. Possiamo trascinare il filtro in un’altra posizione e ingrandirlo fino a coprire tutta la schermata. I filtri disponibili in Sky Guide sono Radio, Microonde, Infrarossa, H-alfa, Ultravioletta, Raggi X, Raggi Gamma e Luce visibile (la vista di default).

5. Divertirsi e imparare

Oltre a offrire una vista spettacolare del cielo, grazie alle immagini adattate da fotografie ad alta risoluzione, Sky Guide consente anche di reperire informazioni. Essendo una mappa stellare interattiva, toccando un oggetto astronomico viene visualizzata una scheda informativa con le principali caratteristiche e in genere un articolo di approfondimento (da Wikipedia o da altre fonti più specialistiche).

6. Ricerche stellari

Se siamo interessati in modo specifico a un oggetto, possiamo individuarlo con la funzione di ricerca. Toccando il pulsante con la lente d’ingrandimento in alto a destra, accediamo alla funzione di ricerca che offre la possibilità sia di digitare il nome nel campo testuale sia di sfogliare le categorie. Sky Guide tiene traccia non solo dei corpi celesti naturali, ma anche di centinaia di satelliti artificiali.

7. Suoni delle stelle

Non solo c’è una musica di sottofondo ad accompagnare la nostra esplorazione della volta celeste, ma anche le singole stelle “suonano”. Toccando una stella, infatti, Sky Guide emette un suono che non è casuale, bensì basato su temperatura e luminosità della stella selezionata. Sia i suoni che la musica possono essere disabilitati, se lo preferiamo, nelle Preferenze dell’app.

Non si può coprire tutte le opzioni di questa mappa stellare interattiva per iPhone e iPad in un articolo e altro ci sarebbe da dire ad esempio sulla visione notturna, sulle notifiche degli eventi astronomici e dei passaggi dei satelliti, sulla condivisione. Sky Guide è senz’altro un’app affascinante, semplice e intuitiva: un osservatorio virtuale che possiamo puntare a nostro piacimento verso ogni angolo del firmamento.

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO