macOS Sierra e la condivisione dei dati tra Mac e iOS

macOS Sierra safari

In ogni aggiornamento del sistema operativo dei nostri Mac ci sono diversi elementi che restano un po' dietro le quinte perché non sono visivamente d'impatto ma poi contribuiscono molto a semplificare il nostro lavoro. Per il prossimo macOS Sierra questo ruolo potrebbe essere ricoperto dalla Universal Clipboard e da quello che Apple chiama Remote Desktop.

La Universal Clipboard sarà l'ideale per chi nel suo lavoro quotidiano condivide costantemente elementi tra più dispositivi e anche tra device con sistemi operativi diversi (iOS e macOS Sierra). Si tratta di una Clipboard (quindi gli Appunti, in italiano) che è associata al nostro account iCloud e come tale è condivisa da qualsiasi device vi sia collegato.

In pratica, potremo ad esempio copiare un elemento su un Mac (un blocco di testo, un'immagine, potenzialmente anche interi file) e incollarlo poi su un altro dispositivo qualsiasi. Questo semplifica molto alcune operazioni, anche se bisognerà vedere quante delle caratteristiche degli elementi copiati e incollati si manterranno inalterate nell'operazione.

Quello che a Cupertino chiamano impropriamente Remote Desktop è una funzione simile ma più strutturata: i file contenuti nella cartella Documenti e in Scrivania in macOS Sierra saranno memorizzati automaticamente anche nel nostro spazio iCloud e vi si potrà accedere quindi da qualsiasi altro dispositivo (macOS o iOS) associato all'account. Qui il funzionamento è più ovvio, in un certo senso è una estensione di iCloud Drive.

LASCIA UN COMMENTO