macOS High Sierra: tre novità per l’app Foto

Le funzioni dell'app di sistema Foto in macOS High Sierra sono state sensibilmente potenziate rispetto alla versione precedente, il che la rende uno strumento più interessante per chi cerca di ottimizzare i propri scatti, anche - e ormai soprattutto - quelli effettuati con uno smartphone come iPhone. Si tratta di ulteriori passi in avanti per un'applicazione che è nata come organizzatore di immagini più che come strumento di fotoritocco evoluto.

In macOS High Sierra, invece, Foto acquista in particolare tre novità di rilievo: la sezione Livelli, il controllo Curve e l'azione selettiva sui singoli colori.

La sezione Livelli mostra l'istogramma con la distribuzione della luminosità per i canali RGB e la luminanza. Permette di valutare la corretta esposizione di una immagine e anche, intervenendo sui suoi cursori, di modificare la distribuzione della gamma tonale. Per chi vuole fare tutto questo con semplicità, c'è un pulsantino Auto che ottimizza l'immagine in autonomia.

Il controllo Curve permetta una gestione precisa della gamma tonale dell'immagine e l'impostazione dei punti di bianco, nero e grigio. Si può agire direttamente sulla curva della tonalità, in qualsiasi punto, oppure usare alcuni "contagocce" per scegliere i pixel di riferimento per i punti di bianco/nero/grigio. Anche in questo caso un pulsantino Auto ottimizza automaticamente la curva.

La sezione Colore selettivo deriva forse dal buon vecchio Aperture e permette di modificare alcuni parametri (tonalità, saturazione, luminanza) non per tutta l'immagine ma agendo solo su un colore tra quelli previsti di default o uno che possiamo scegliere direttamente dall'immagine stessa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here