Cartelle smart: come funzionano su macOS

iMac malware Eleonor

Una delle caratteristiche che Apple ha esteso trasversalmente a tutto il Mac sono le raccolte smart, che raggruppano automaticamente elementi di vario genere (fotografie, brani musicali, messaggi di posta, documenti…) in base a determinati criteri di selezione. Il vantaggio rispetto a una normale ricerca è che queste raccolte sono continuamente aggiornate. Se una ricerca di email secondo un certo criterio ci elenca i messaggi specifici che lo soddisfano in quel momento, una raccolta smart (in questo caso una casella smart di Mail) conterrà anche dopo - virtualmente - tutti i messaggi relativi.

In ambito Finder questo si traduce nelle cartelle smart, o anche smart folder. Si possono creare in due modi principali, di cui quello più “ordinato” è partire dal comando File > Nuova cartella smart. Questo apre una finestra in cui possiamo definire vari criteri di ricerca, che dovranno essere soddisfatti tutti. Una cosa importante da sapere è che sezionando Altro dal primo menu a tendina, quello che inizialmente è impostato a Tipo, si accede a un elenco molto ampio e dettagliato di criteri di ricerca che molti non sanno nemmeno di avere.

cartelle-smart-1-bisCliccando sul pulsante Salva creiamo la cartella smart, che per default (e per comodità) viene anche inserita nella barra laterale sinistra di tutte le finestre del Finder.

Alla finestra per la definizione delle cartelle smart ci si arriva anche con il comando File > Cerca (Cmd-F), perché in fondo una cartella smart è appunto una ricerca.

Vale più la pratica…

Per capire meglio il funzionamento delle cartelle smart la cosa migliore è giocarci un po’ creandone a piacimento. Per eliminarne una dalla barra laterale sinistra basta trascinare la sua icona (un ingranaggio) fuori dalla finestra sino a quando non appare una X sull’icona stessa.

cartelle-smart-2-bisSe per errore abbiamo eliminato dalla barra laterale una cartella smart che invece ci serve, niente paura. Nel Finder, clicchiamo sul comando Vai tenendo premuto il tasto Alt e scegliamo la voce Libreria (senza Alt premuto la voce non appare). Nella finestra che viene visualizzata cerchiamo la cartella Ricerche Salvate, che dovrebbe essere l’ultima: è qui che macOS tiene tutte le nostre cartelle smart.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO