Negli anni recenti Apple è stata frequentemente criticata per le interfacce che ha dato ai suoi “volti” musicali e multimediali. Apple Music è la parte più nuova, ha ricevuto la sua buona dose di appunti e sappiamo che molto probabilmente cambierà, ma i Mac-user più fedeli è da tempo che sostengono come avere iTunes come unico gestore di musica, podcast, video e app stia diventando sempre più un problema. Per questo il recente aggiornamento a iTunes 12.4 ha portato qualche novità positiva nella razionalizzazione dell’interfaccia dell’app. Vediamo quali sono le principali.

Comanda la barra laterale

iTunes 12.4 vede il prepotente ritorno della sidebar sinistra, che si può sempre nascondere ma che è molto comoda. Per arrivare a un determinato tipo di contenuti si usa il menu a tendina immediatamente sopra la sidebar (Apple lo chiama Media Picker) che ci fa scegliere tra Musica, Film, Programmi TV, Podcast, App, Radio Internet e altre voci (il menu è personalizzabile). Selezioniamo in tipo di contenuto e le voci della sidebar si modificheranno di conseguenza per darci alcune “viste” della nostra libreria di contenuti (e anche questo elenco è personalizzabile).

La sidebar di iTunes 12.4 e il Media Picker
La sidebar di iTunes 12.4 e il Media Picker

In cima alla barra laterale sinistra, accanto al Media Picker, ci sono due pulsanti per andare “avanti” e “indietro” nella navigazione di iTunes. C’erano anche nella versione precedente ma erano limitati alla navigazione nell’iTunes Store. Ora riguardano tutti i nostri spostamenti all’interno del programma indipendentemente dal “luogo” (libreria, Store, Apple Music) dove ci troviamo.

Nella parte inferiore della sidebar la novità è una mancanza: non c’è più il pulsantino per creare una playlist, operazione che ora si avvia attivando il menu contestuale (tap con due dita) in un qualsiasi punto della barra laterale. Oppure con il comando File > Nuova playlist.

In più e in meno

Le altre novità principali di iTunes 12.4 riguardano elementi che sono stati tolti o aggiunti. Se guardiamo al pannello LCD virtuale in cima alla finestra vediamo che l’elenco dei brani in sequenza di riproduzione non c’è più (è un pulsante immediatamente a destra) e ci sono invece un pulsantino per “favorire” il brano in corso e per attivare la riproduzione in loop.

lcd-itunesManca anche il menu Opzioni Vista, che ora è un pannellino da richiamare con il comando Vista > Mostra opzioni vista (ha tra l’altro più opzioni di dimensionamento delle miniature degli album). Altro elemento che manca – ma va bene così – è il doppio menu contestuale che a volte era associato agli elementi: uno si attivava con il tasto destro o un tap a due dita, l’altro con un pulsantino con l’icona a tre puntini (…) che appariva selezionando. Le due opzioni in realtà ci sono ancora in alcuni casi, ma il menu è identico.

Più ordine, non più velocità

Nel complesso iTunes 12.4 è una concezione più ordinata di iTunes in cui molti elementi sono più chiari e hanno una impostazione più logica. Il grande pezzo mancante è una migliore interfaccia dedicata ad Apple Music, che in iTunes è di fatto come se non esistesse: per gli abbonati tutti i brani sono a disposizione anche su Mac ma prima bisogna cercarli sullo Store. C’à anche da dire che una disposizione più ordinata degli elementi ha reso alcune operazioni più lunghe in termini di clic da fare, per cui può essere utile prendere maggiore familiarità con le scorciatoie da tastiera di iTunes.

In questo senso le principali sono Cmd+1 (o 2, 3, 4…) per le voci del Media Picker, Cmd+N per una nuova playlist, Spazio per controllare la riproduzione, Cmd+frecce verticali per il volume, Cmd+frecce orizzontali per lo skip dei brani.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO