La primavera è una stagione difficile per chi soffre di allergie ai pollini. Riniti, congiuntiviti e problemi respiratori cominciano a manifestarsi, peggiorando la qualità della vita di chi soffre di questo disturbo. Viene spontaneo chiedersi: non ci sarà un’app che ci possa venire in aiuto aggiornandoci in tempo sulla concentrazione dei pollini nell’aria? Eventualmente anche fornendo indicazioni su come comportarci in caso di complicazioni e informazioni sulle allergie e sulle loro cause? In linea con quanto diceva uno spot di Apple “c’è un’app praticamente per tutto”, la risposta è affermativa. Ma, a differenza di molte altre situazioni, non è una risposta poi così scontata. Infatti, sembra ci sia stata grande attenzione all’argomento 3-4 anni fa e poi lo si è tralasciato, molto probabilmente per la difficoltà di avere dati affidabili e continuativamente aggiornati sullo stato di pollinazione nella varie zone d’Italia. Di conseguenza  di app sulle allergie se ne trovano diverse ma molte non sono aggiornate o presentano evidenti limiti mai risolti. Tuttavia, in questi giorni è arrivata sull’App Store una nuova applicazione, che sostiene di essere la prima a fornire le previsioni in tempo reale sulla concentrazione dei pollini sull’intero territorio italiano.

1. Meteo Allergie

Questa app si chiama Meteo Allergie ed è espressamente indirizzata all’uso su iPhone, per avere sempre con sé uno strumento capace di fornire un’indicazione sulla pollinazione nella zona dove ci si trova o dove ci si sta recando. Più in dettaglio, l’app propone le previsioni delle concentrazioni per la giornata in corso e per i due giorni successivi. Ma permette anche di vedere l’andamento della presenza del polline nella settimana. Il tutto attraverso grafici colorati: il verde indica che non vi è polline, il giallo che la presenza è bassa, l’arancio che è media e il rosso che è alta.
La consultazione dei dati può avvenire scegliendo direttamente la città di cui si vogliono avere informazioni oppure attivando la geolocalizzazione: in queso caso viene fornita in automatico dall’iPhone l’indicazione sullo stato del polline in funzione della zona in cui ci si trova. Da precisare che i dati sono forniti a livello di provincia. L’analisi di una raccolta di statistiche decennale consente di avere indicazioni sulla media della pollinazione delle ultime settimane e anche dell’intero anno.
Completano l’app una descrizione dei pollini e la possibilità di avere l’indicazione su Mappe di dove si trovano le farmacie più vicine qualora i sintomi dell’allergia fossero tali da richiedere un intervento a livello farmacologico.

Meteo Allergie (ai pollini)
  • Meteo Allergie (ai pollini) Screenshot
  • Meteo Allergie (ai pollini) Screenshot
  • Meteo Allergie (ai pollini) Screenshot
  • Meteo Allergie (ai pollini) Screenshot

2. AllerGiriamo

Assieme a Meteo Allergie citiamo due altre app che possono rivelarsi utili. La prima è AllerGiriamo, che consente di avere sempre sotto mano la “Ruota delle Allergie”, il “Calendario dei Pollini” e una a serie di utili schede pratiche. Per ciascuna tipologia di allergene, e suddividendo l’Italia in tre zone geografiche (Nord, Centro e Sud), la “Ruota delle Allergie” permette di individuare rapidamente il periodo di maggiore pollinazione, la possibilità o meno di ovviare o contenere il problema sottoponendosi a un’eventuale terapia. AllerGiriamo ha un’impostazione non la lega allo stato attuale della pollinazione (e quindi non obbliga ad aggiornamenti), invece fornisce informazioni di carattere generale, valide in assoluto. In questo senso, il Calendario dei pollini sintetizza in un grafico a colori, per ciascun tipo di polline e in relazione alle suddette zone geografiche, il periodo di fioritura e la corrispondente concentrazione pollinica nei vari periodi dell’anno, ma non dà indicazioni in tempo reale sulla situazione in una determinata località.
L’app permette però alle persone allergiche di conoscere meglio il proprio disturbo con schede informative che riguardano anche le allergie non stagionali, come quelle ai cibi o al pelo degli animali. Per contro le informazioni sono scritte usando un carattere davvero molto piccolo e quindi la consultazione su iPhone è piuttosto impegnativa.

AllerGIRIAMO
Developer: SMM Srl
Price: Free
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot
  • AllerGIRIAMO Screenshot

3. AllergyMonitor

La seconda app è AllergyMonitor. Come si intuisce dal nome non fornisce un dettaglio sullo stato della pollinazione ma vuole invece rappresentare un valido strumento per tenere sotto controllo il raffreddore allergico (e l’asma bronchiale) registrandone quotidianamente i sintomi relativi a naso, occhi e apparato respiratorio. Questo permette di avere sempre a disposizione, anche a distanza di tempo, una sorta di anamnesi del disturbo, che può essere consultata dal medico quando e se necessario.
È anche possibile valutare personalmente l’entità dello stato di malessere attraverso alcuni indicatori che ripropongono sotto forma di grafico i sintomi. I valori di tale grafico sono ricavati dalle risposte fornite ad alcune domande secondo una scala utilizzata a livello mondiale nel caso di allergie e asma. È anche spiegato come interpretare i vari grafici.

AllergyMonitor
Price: Free*
  • AllergyMonitor Screenshot
  • AllergyMonitor Screenshot
  • AllergyMonitor Screenshot
  • AllergyMonitor Screenshot
  • AllergyMonitor Screenshot
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO