L’alimentatore giusto per la hiFace Evo

Audio-video –

Si chiama Evo Supply ed è un dispositivo capace di alimentare due distinti apparecchi a 9V. Ma integra anche una batteria agli ioni di Litio sufficiente a fornire 8 ore di autonomia a una hiFace Evo.

Una delle peculiarità della hiFace Evo è di non poter utilizzare
per l’alimentazione i 5V del bus USB, notoriamente “sporchi”. Per questo
motivo, la hiFace Evo necessita di un alimentatore esterno, come appunto l’Evo
Supply

Questo è un sistema costituito da una batteria agli ioni di
Litio con una capacità di 2200mAh minimi (sufficiente ad alimentare una hiFace
Evo per più di otto ore) da un caricabatteria incorporato e da un regolatore
low­ noise a componenti discreti, che subentra alla batteria quando questa è in
carica.

Il sistema è studiato in modo da garantire un funzionamento
ininterrotto della hiFace Evo a prescindere dal fatto che la batteria sia in
uso oppure in carica. Per i puristi che preferiscono usare la sola batteria, è
possibile inibire la partenza automatica della carica durante l’ascolto,
rimandando la ricarica a quando la hiFace Evo non è in uso.

L’Evo Supply, che è venduto a 369 euro (Iva inclusa) è
dotato di due uscite per alimentare due distinti apparecchi a 9V. Nella confezione
sono compresi l’Evo Supply, un alimentatore da muro da 15V/2A per la ricarica
della batteria e un cavo di alimentazione. Un secondo cavo può essere
acquistato separatamente.

Maggiori informazioni si possono avere sul sito www.m2tech.biz.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here