iRobot Roomba 600 e 800, sempre più connessi

iRobot Roomba 896

Arrivano sul mercato italiano i nuovi robot aspirapolvere Roomba serie 800serie 600 connessi e dotati di modulo Wi-Fi integrato.

L’implementazione dell’app iRobot Home nei nuovi prodotti gli consente di avviare la sessione di pulizia con un comando che può essere impartito da qualsiasi luogo e in qualunque momento. Tutti i modelli possono essere programmati in modo da eseguire il ciclo di pulizia sette volte alla settimana tramite l'intuitiva interfaccia di uno smart device. Disponibile sia per i sistemi iOS sia per i sistemi Android, l’app iRobot Home fornisce informazioni sullo stato della pulizia, dà suggerimenti personalizzati e consente un accesso diretto all’assistenza clienti.

Per chi deve quotidianamente fare i conti con i peli di animali, la serie Roomba 800 offre l’utilità di due spazzole contro-rotanti e anti-groviglio. Questi rulli sono realizzati con una resistente superficie in gomma e possono catturare sporcizia e peli da qualsiasi tipo di pavimento, riducendo al minimo le operazioni di manutenzione. Una gamma completa di sensori e l’altezza di circa 9 cm permettono ai Roomba serie 890 di muoversi agevolmente sotto il divano, il letto e attorno ai mobili. Il motore di seconda generazione garantisce una potenza di aspirazione cinque volte maggiore rispetto ai robot Roomba precedenti, mentre l’esclusivo sistema di pulizia a tre fasi AeroForce combina l’azione delle spazzole (quella laterale e le due spazzole controrotanti) e dell’aspirazione per trasferire con efficienza lo sporco e i detriti dal pavimento al contenitore della polvere. Al termine della sessione di pulizia, i Roomba della serie 890 tornano automaticamente alla base di ricarica.

Analogamente ai robot delle serie 800 e 900, anche i Roomba serie 600 connessi impiegano un sistema brevettato di pulizia a tre fasi. Con uno spessore di circa 9 cm, il robot riesce a infilarsi sotto la maggior parte dei mobili.

iRobot Roomba 696
L'altezza molto contenuta permette di pulire in modo più efficace sotto i mobili

Entrambe le nuove serie, inoltre, si caratterizzano per la batteria agli ioni di litio e l’accessorio Virtual Wall a doppia modalità. Quest’ultimo “crea” raggi infrarossi per delimitare l'area da non superare ed è possibile impostare una barriera lunga circa 3 m oppure, se impostato nel modo Halo, una di forma circolare con raggio di circa 1,2 m. Una levetta permette di attivare il dispositivo nell'uno o nell'altro modo.

Maggiori dettagli sul sito del distributore italiano Nital.

CONDIVIDI

2 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here