iPhone 7: cosa c’è al posto del minijack per cuffia

iPhone 7

A motivare il fatto che nell’iPhone 7 non c’è più lo storico minijack audio da cuffiette non è solo l’avversione che Apple ha sempre dimostrato verso le tecnologie considerate poco attuali. C’è anche una ragione meno filosofica e molto più pratica: se si vogliono realizzare oggetti sempre più sottili lo spazio deve essere ottimizzato al massimo.

Quello che oggi è dentro un dispositivo iOS – e anche, sempre più, un computer – deve quindi avere un buon motivo per restarci e deve anche essere pronto a essere sostituito da altri componenti che a un certo punto diventano più importanti, in sé stessi o perché abilitano nuove funzioni.

È stato il caso del tanto discusso minijack, a quanto si capisce dall’opera di smontaggio dettagliato che iFixit ha compiuto sull’iPhone 7. Lo spazio che era occupato dalla componentistica legata al minijack adesso è occupato in parte dal Taptic Engine collegato al pulsante Home (o non-pulsante, visto che in effetti non c’è un vero pulsante) e in parte da un componente passivo in plastica.

Il primo è ovviamente la base per il nuovo funzionamento del “pulsante” Home, il secondo serve probabilmente a garantire la complessiva impermeabilità di iPhone 7. Se poi queste due nuove caratteristiche bastino a compensare la perdita del minijack, sta a ciascun possibile acquirente determinarlo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO