Apple qualche tempo fa ha introdotto in iOS una funzione molto utile per gli utenti di iPhone: il Risparmio energetico. Si tratta di una funzione che si attiva in automatico quando la carica residua della batteria raggiunge la soglia del 20 percento: a quel punto iOS ritiene che sia necessario privilegiare l'autonomia della batteria dell'iPhone rispetto alla sua potenza e disattiva da solo alcune funzioni non considerate indispensabili.

Più in dettaglio, Risparmio energetico abbassa la luminosità dello schermo, riduce leggermente la frequenza operativa del processore e disabilita lo scaricamento in background della posta elettronica, l'aggiornamento (sempre in background) delle app, i download automatici, alcuni effetti visivi ed Ehi Siri, ossia l'attivazione vocale di Siri senza premere il tasto Home. L'autonomia della batteria dell'iPhone ne guadagna parecchio e gran parte delle funzioni disattivate sono talmente superflue che la maggior parte degli utenti nemmeno si accorge di non averle più.

Risparmio energetico attivo (a sinistra) e non attivo: notate il colore della batteria e la visualizzazione della percentuale di default
Risparmio energetico attivo (a sinistra) e non attivo: notate il colore della batteria e la visualizzazione della percentuale di default

Una delle caratteristiche di Risparmio energetico meno nota agli utenti è che modifica il colore dell'icona della batteria nella barra superiore dello schermo dell'iPhone. Da bianca o nera (a seconda dello sfondo) diventa gialla e così resta sino a quando iOS non decide di uscire dallo stato di risparmio energetico. È il "quando" di questo passaggio che non è chiaro a tutti e di conseguenza ci sembra che l'icona resti gialla anche quando non sarebbe più necessario. C'è anche un altro effetto "grafico": indipendentemente dalle nostre impostazioni, iOS visualizza la percentuale dell'autonomia residua.

Cosa succede, in sintesi: al 20 percento di autonomia della batteria dell'iPhone si attiva il Risparmio energetico e noi abbiamo due possibilità. Ignoriamo la cosa (anche se riceviamo un avviso) e non ci pensiamo più sino allo scaricamento definitivo della batteria, quindi il Risparmio resta attivo e l'icona resta gialla. Seconda opzione, più logica: prima che l'iPhone si scarichi lo colleghiamo a un caricabatteria. Ma a questo punto iOS non esce dalla modalità di risparmio e anzi vi resta a lungo: sino a quando la batteria non raggiunge l'80 percento di carica. Ecco perché potete vedere iPhone ben carichi ma con Risparmio energetico attivo. Superata questa soglia la funzione si disattiva e l'icona torna bianca o nera.

Se riteniamo che il nostro iPhone sia sufficientemente carico ma Risparmio energetico è ancora attivo basta portarsi in Impostazioni > Batteria e usare il cursore Risparmio energetico per disattivare la funzione. Ovviamente si può fare lo stesso per attivarla anche prima della soglia del 20 percento, se vogliamo essere prudenti perché sappiamo che saremo lontani a un caricabatterie per un bel po'.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO