iOS 7 e il pasticcio del possibile accesso non autorizzato

Sicurezza –

Una vulnerabilità presente nel nuovo sistema operativo consente di sbloccare un iPhone senza averne diritto. Apple è comunque già al lavoro per porre rimedio all’inconveniente.

Mercoledì sera Apple ha portato al debutto un iOS 7 tutto nuovo che
da un lato introduce tutta una serie di funzionalità "inedite" e
dall'altro risolve alcuni bug individuati nella precedente versione del sistema
operativo.

Insieme con iOS 7, tuttavia, è arrivata una vulnerabilità che è stata
immediatamente individuata dai ricercatori: essa può essere utilizzata per sbloccare un iPhone senza
averne diritto. Come accaduto in passato, l'aggressore deve effettuare una
serie di operazioni non semplicissime a riprodursi che, se effettuate nella
giusta sequenza, consentono l'accesso all'archivio delle foto, ai messaggi di
posta elettronica, agli account Facebook, Twitter e Flickr dell'utente.

Non è dato sapere se la procedura
funzioni correttamente anche sui nuovi iPhone 5C e 5C ma, sugli iPhone 5 e 4S,
l'attacco va sempre a buon fine. La lacuna di sicurezza è stata individuata e
resa pubblica, con un video pubblicato su YouTube, da Jose Rodriguez che già
aveva a suo tempo rilevato un problema simile su iOS 6.

Apple ha immediatamente preso nota della scoperta facendo sapere che i suoi
tecnici sono già al lavoro per risolvere il problema e rilasciare, quanto
prima, un aggiornamento risolutivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here