mac usb caricare l'iphone

Eseguire regolarmente il backup di iPhone è sempre opportuno. A maggior ragione, come consiglia la stessa Apple, prima di effettuare un major update del sistema operativo, ad esempio con l’aggiornamento a iOS 11.

Per fare il backup di iPhone possiamo utilizzare iCloud oppure iTunes. In questo articolo vediamo la seconda modalità: eseguire il backup di iPhone sul computer usando iTunes.

Fare il backup di iPhone sul Mac con iTunes

Se il backup su iCloud è wireless, nel caso di uso del computer è necessario collegare fisicamente l’iPhone al Mac mediante il familiare cavetto di sincronizzazione e ricarica. La procedura è la seguente.

1. Apriamo iTunes e colleghiamo l’iPhone al Mac. Un messaggio potrebbe chiederci di sbloccare l’iPhone e di autorizzare il computer, passaggi che si risolvono in maniera semplice seguendo le istruzioni offerte a schermo e inserendo i relativi codici.

backup di iPhone2. In iTunes, selezioniamo l’iPhone mediante l’icona del dispositivo che appare nella barra in alto. Se vi sono più device collegati al Mac un menu consente di scegliere quale desideriamo selezionare. Se ce n’è solo uno basta un semplice clic.

backup di iPhone3. iTunes mostra la schermata relativa all’iPhone, nella scheda Riepilogo, proprio quella che ci serve. In particolare, il riquadro Backup.

backup di iPhone4. Selezioniamo (se non lo è già) la casella di controllo Questo computer tra le opzioni di Effettua backup automaticamente.   

5. Dopodiché, abbiamo due strade da poter percorrere per eseguire il backup di iPhone, in base alle nostre esigenze. Se desideriamo salvare le password dell’account e i dati di Salute e HomeKit, dobbiamo effettuare un backup codificato. In questo caso, selezioniamo Codifica backup iPhone e scegliamo una password. È molto importante non dimenticare questa password perché senza di essa non potremo più recuperare i backup iTunes. Se non desideriamo salvare quei dati possiamo anche non fare un backup codificato.

6. Infine, facciamo clic su Effettua backup adesso.    

Il “display” in alto nella finestra di iTunes ci informa su come procede il backup di iPhone sul computer, mediante una barra di progresso. Alla fine della procedura l’indicazione Ultimo backup sarà aggiornata alla data attuale. Possiamo anche verificare la presenza del backup sul Mac. In iTunes, apriamo Preferenze > Dispositivi. iTunes mostra qui la lista dei backup presenti con l’indicazione del dispositivo e della data.

Sul computer chiaramente dobbiamo avere sufficiente spazio a disposizione per la copia di riserva dei contenuti dell’iPhone. Naturalmente possiamo intraprendere anche la strada del backup di iPhone su iCloud. La tendenza è che i device portatili siano ormai sempre più indipendenti dai computer, come dimostra anche il fatto che iTunes ha “perso” l’App Store. Ciò non di meno, non mancano le situazioni in cui potremmo preferire il backup di iPhone sul computer mediante iTunes. Ad esempio nel caso in cui non abbiamo a disposizione spazio libero sufficiente in iCloud per il backup, considerando che il piano gratuito offre solo 5 GB di spazio di archiviazione.

Su questa pagina del sito di supporto Apple sono elencate le differenze tra i backup creati con iCloud e quelli realizzati con iTunes e vengono specificati quali contenuti sono inclusi - e quali non vengono inclusi - nei due tipi di backup. È una lettura utile per scegliere il metodo di backup che meglio risponde alle proprie esigenze e per avere un quadro di quali contenuti dell’iPhone stiamo effettivamente facendo una copia di riserva. Considerando anche che i backup potrebbero non includere tutti i dati presenti su iPhone. Peraltro nulla vieta di eseguire backup alternativi, uno su iCloud e l’altro su iTunes. E, naturalmente, non dimentichiamo di fare il backup anche del Mac.

La procedura di questo articolo si riferisce a iTunes 12.6.2 su macOS Sierra, con un iPhone con iOS 10.3.3.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here