iA Writer

Gli sviluppatori di iA Writer, la popolare app di scrittura per Mac, iPhone e iPad, Android, offrono alcune gustose anticipazioni. L’azienda, sul blog presente sul sito ufficiale, offre ai propri e a tutti gli utenti un’anticipazione sulle novità in arrivo. Novità attese per il 2018, che si appresta a essere un anno importante per iA Writer.

Dopo l’introduzione nel 2016 dell’importante update alla versione 4, anche il 2017 ha conosciuto traguardi rilevanti. È uscita la versione 5 dell’app per iOS e c’è stato un redesign della versione Android. È anche arrivato un nuovo tipo di font. Ma, preannuncia iA Labs, per il 2018 ci attendono fuochi d’artificio.

iA Writer per Windows, e non solo

Nella strada per il rilascio della versione Windows, il software è a buon punto. iA Writer per Windows ha infatti raggiunto lo stadio di Beta. È quindi in esecuzione la fase più intensa di test. Dopo il periodo di festività, informa iA Labs, sarà posta su Kickstarter per migliorarla e finalizzarla. Al momento la versione Windows offre infatti il nucleo di funzioni classico di iA Writer. Ma gli sviluppatori intendono migliorarla implementando in essa una library più robusta.

La nuova file library è in lavorazione anche per la versione Mac del software. Un aggiornamento di quest’ultima, contenente anche altri update, potrebbe arrivare a febbraio del nuovo anno. Tornando al porting Windows, dopo una prima fase, i premium supporter potranno accedere alla versione beta. Le funzionalità implementate nella release finale dipenderanno poi dai risultati che l’azienda otterrà su Kickstarter.

Non è la versione Windows l’unica novità che bolle in pentola. Anche la piattaforma di Web collaboration sta per entrare in beta. Per prima sarà rilasciata per gli utenti Android e poi per le altre piattaforme. iA Labs descrive la versione web come semplice, veloce e dal prezzo ragionevole. Entro marzo dovrebbe essere disponibile per tutte le piattaforme. Ci saranno anche aggiornamenti alla versione iOS. A questo proposito iA Labs menziona soprattutto il supporto di servizi cloud di terze parti e una soluzione per il backup di sicurezza nell’app, per evitare perdite di dati.

One more thing…

In perfetto stile Apple, alla fine dei vari annunci c’è anche una One more thing… Ed è davvero sorprendente, per una software house. Si tratta infatti di un prodotto fisico. L’azienda è al lavoro su questo prodotto da quasi due anni e ora sembra avvicinarsi la data di rilascio. Il prodotto rimane tuttavia avvolto nel mistero. Non è una penna, ma naturalmente è collegato alla scrittura. Prima di svelarlo ha ancora bisogno di qualche rifinitura, ma i tempi potrebbero non essere troppo lunghi. Staremo a vedere che forma assumerà l’ecosistema iA Writer sulla nostra scrivania fisica.   

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here