Hollywood in salotto, con iTunes e Apple TV

In arrivo un aggiornamento software ma soprattutto novità nei servizi: con iTunes Movie Rentals il noleggio dei film passa per la Rete

Steve Jobs ha messo a segno un altro dei suoi formidabili colpi, mettendo d'accordo tutte le major cinematografiche, tra cui 20th Century Fox, Walt Disney Studios, Warner Bros., Paramount, Universal Studios Home Entertainment, Sony Pictures Entertainment, Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), Lionsgate e New Line Cinema (e scusate se è poco). Dopo aver sdoganato definitivamente il mercato della musica online (e aver fatto diventare Apple leader indiscussa di questo mercato), i riflettori - è proprio il caso di dirlo - vengono ora puntati sul mondo del cinema.

Apple TV, inutile negarlo, non ha conquistato i salotti degli appassionati di cinema e musica, né ha fatto breccia fino in fondo nell'entusiasmo dei Mac user “consumatori” di home cinema. È lo stesso Steve Jobs ad ammetterlo, sul palco del Moscone West durante il discorso d'apertura del Macworld 2008. Il passaggio da tale constatazione allo studio e poi al lancio di una nuova strategia deve essere stato molto veloce, a Cupertino, se in così poco tempo Apple è stata in grado di mettere insieme tutti i tasselli di un'operazione che appare tutt'altro che facile.

Quindi, riassumendo, le major hanno apprezzato l'idea di Steve Jobs (come ha testimoniato in prima persona Jim Gianopulos, CEO di Fox Filmed Entertainment, invitato sul palco dallo stesso Jobs, e renderanno disponibili i film da loro prodotti per il noleggio su iTunes Store. La formula è la seguente: gli utenti potranno noleggiare un film per un prezzo che parte da 2,99 dollari (negli Stati Uniti, dove il servizio sarà al momento disponibile) per guardarlo sul computer (Mac o PC), sugli iPods di ultima generazione con funzionalità video, sugli iPhone e sulla Apple TV, del cui aggiornamento parliamo tra breve. iTunes Movie Rentals conterà più di 1.000 titoli entro la fine di febbraio, compreso un centinaio in alta definizione e con audio surround 5.1 Dolby Digital.

Il fatto ancora più interessante è che sarà possibile noleggiare i film direttamente da Apple TV, per poi guardarli sul televisore a schermo piatto a cui l'Apple TV è collegato, il tutto in un'interfaccia e con procedure semplici e intuitive, in perfetto stile Apple. Apple TV diventa quindi svincolata dal Mac e da iTunes (di cui però continua a poter riprodurre i contenuti), e questo la rende molto più interessante come riproduttore di contenuti digitali che a questo punto vengono ordinati e scaricati direttamente dalla Rete, senza complicate procedure di sincronizzazione.

Per quanto riguarda i prezzi, si parte da 2,99 dollari per i titoli di catalogo in definizione standard per arrivare ai 4,99 dollari delle novità in alta definizione, passando per i 3,99 dollari delle novità in definizione standard: in pratica le versioni in alta definizione costano un dollaro di più rispetto alle standard.
Una volta scaricato il film, l'utente ha 30 giorni per iniziare la visione e poi 24 ore per completarla (una volta iniziata), prima che il periodo valido di noleggio “scada” e il sistema di DRM ne impedisca la riproduzione. Il film noleggiato può essere trasferito, anche dopo averne iniziato la visione, su uno qualsiasi dei dispositivi abilitati.

Apple TV diventa quindi un dispositivo in grado di fare da ponte tra il salotto e Internet senza necessariamente l'intermediazione del Mac. Si può collegare anche alle librerie di fotografie da .Mac o Flickr, oppure ai podcast o, ancora, a YouTube. Queste nuove funzionalità saranno rese possibili tutte da un aggiornamento software che sarà completamente gratuito. Quindi anche i vecchi utenti potranno beneficiare di queste novità anche se, ripetiamo, il servizio di noleggio online partirà dagli Stati Uniti e solo in un secondo momento arriverà in Europa (entro la fine dell'anno).
Nessuna novità hardware quindi per Apple TV, ma una buona notizia sul prezzo, che è stato ridotto negli Stati Uniti a 229 e 329 dollari, rispettivamente per i modelli da 40 e 160 GB. La riduzione di prezzo dovrebbe seguire a stretto giro anche negli altri paesi.
Anche l'interfaccia di Apple TV è nuova, così come le schermate di navigazione tra i contenuti.

20th Century Fox e Apple hanno presentato anche iTunes Digital Copy, che offre ai clienti che acquistano un DVD una copia digitale di iTunes del film. Proprio come per i film acquistati da iTunes Store, sarà possibile trasferire una copia digitale iTunes Digital Copy in iTunes e visualizzarla su PC o Mac, iPod con video, iPhone o Apple TV. Il primo DVD a presentare in anteprima iTunes Digital Copy è “Blue Harvest”, la parodia di Star Wars dei Griffin. Fox e Apple prevedono per quest'anno la distribuzione di molti altri DVD con iTunes Digital Copy.

“Una delle funzionalità più richieste dagli utenti che comprano DVD è la possibilità di importare i film acquistati nella libreria di iTunes” ha dichiarato Jim Gianopulos, Presidente e CEO di Fox Filmed Entertainment. “Siamo lieti di offrire ai nostri clienti questo modo incredibilmente semplice di ottenere sempre il meglio dai DVD che acquistano e prevediamo di rilasciare molti altri DVD con iTunes Digital Copy quest'anno.”

“Ora gli amanti del cinema potranno facilmente trasferire una copia gratuita del film che acquistano su DVD in iTunes”, ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “I DVD contenenti una copia digitale iTunes Digital Copy consentono agli utenti di copiare i propri film e visualizzarli su un computer, iPod, iPhone e Apple TV.”

La nuova funzionalità iTunes Digital Copy consente ai clienti di trasferire con semplicità un DVD acquistato nella propria libreria di iTunes. Dopo aver acquistato il DVD, è sufficiente inserirlo nel computer, immettere un codice univoco in iTunes e in pochi minuti iTunes copierà automaticamente il film nella libreria. I clienti possiederanno la copia digitale iTunes Digital Copy del film, con la possibilità di visualizzare il film su un computer, iPod con video, iPhone e Apple TV. Ogni DVD trasferirà la propria copia digitale iTunes Digital Copy in una sola libreria di iTunes.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here