Google Chrome ora supporta la Touch Bar dei MacBook Pro

Google Chrome

Anche Google Chrome ora supporta la Touch Bar come interfaccia di controllo. La novità è integrata nella versione numero 60 del browser, che si mette nella scia di Safari nel "dialogo" con la barra sensibile al tocco dei MacBook Pro. Ma non con lo stesso livello di interattività.

La nuova versione scaricabile di Google Chrome non è infatti molto diversa da quanto avevamo già visto in una precedente versione Canary di qualche tempo fa. Questa presentava nella Touch Bar giusto i comandi di base, ora Chrome non aggiunge niente di rilevante a queste funzioni.

Nella Touch Bar appaiono quindi i pulsanti per andare avanti e indietro nella cronologia delle pagine, ricaricare una pagina web, passare ai preferiti e aprire un nuovo pannello. La parte principale della barra permette di effettuare ricerche in Google Chrome inserendo termini di ricerca o URL. In sostanza è poco meno di quello che c'è già nella toolbar del browser in sé.

Per ora l'integrazione migliore con la Touch Bar resta quella di Safari, che tra l'altro è personalizzabile, presenta i preferiti come piccole icone e permette di controllare la riproduzione di alcuni contenuti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here