Google al lavoro per riportare le mappe su iOS

Mappe –

La nuova versione dovrebbe integrare un sistema di navigazione guidata che era del tutto assente nell’applicazione utilizzata prima della “defenestrazione” da parte di Apple.

Dopo essere stata esclusa da iOS con il suo servizio di mappe digitali e
dopo l'accoglienza, piuttosto critica, dell'analoga applicazione
sviluppata da Apple e integrata nell'ultima versione del sistema
operativo, Google passa al contrattacco: si accinge infatti a rilasciare la sua rinnovata soluzione destinata ai dispositivi della Mela. Google Maps per iOS
si appresta a fare capolino sull'app store di Apple: il colosso di
Mountain View avrebbe ormai ultimato l'applicazione che sarebbe già
stata inviata per i test finali a numerosi utenti selezionati.
Stando
alle ultime indiscrezioni, Google Maps per iOS dovrebbe integrare un
sistema di navigazione guidata che era del tutto assente nella
precedente versione dell'applicazione, utilizzata prima della
"defenestrazione" da parte di Apple.

L'unico
scoglio potrebbe essere rappresentato dal fatto che Apple si riserva il
diritto di approvare ogni applicazione che viene trasmessa e per la
quale si richiede la pubblicazione sullo store. Il parere dei più è che
Apple non abbia appigli per rigettare l'applicazione di Google e che
grazie a Google Maps si possa favorire un po´ di sana concorrenza sulla
medesima piattaforma. "Il nostro obiettivo consiste nel rendere
disponibile Google Maps per qualunque persona che desideri utilizzarlo,
indipendentemente dal dispositivo, dal browser e dal sistema operativo
", ha commentato un portavoce di Google.

Dopo
la decisione di estromettere Google Maps da iOS e di sostituirlo con
una soluzione prodotta da Apple, molti utenti hanno espresso pareri
negativi: luoghi visualizzati in modo scorretto, visualizzazione 3D
ancora inadeguata, mancanza di informazioni dettagliate sono state le
lamentele più ricorrenti rispetto rispetto alla nuova app "Mappe" della
Mela. Sulla vicenda è intervenuto addirittura il CEO dell'azienda, Tim Cook, che con una lettera aperta si è scusato pubblicamente per i comportamenti anomali di Apple Mappe. "In
Apple, tutto quel che facciamo ha un solo obiettivo: creare i migliori
prodotti al mondo. Sappiamo che vi aspettate proprio questo da noi, e
lavoreremo senza sosta finché Mappe non sarà all'altezza dei nostri
elevatissimi standard
", aveva concluso Cook.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here