Apple brevetta una fotocamera iPhone con tre sensori

fotocamera iPhone

Il successo dell'iPhone 7 Plus è dovuto in prevalenza alla sua parte fotografica e non stupisce quindi che Apple stia andando avanti nello sviluppo di soluzioni ancora più innovative e qualitativamente interessanti del doppio obiettivo. Lo indica un nuovo brevetto assegnato alla casa di Cupertino, che descrive un sistema ottico della fotocamera iPhone che usa tre sensori invece di uno solo.

Un'immagine digitale viene creata fotografando la scena inquadrata nelle sue tre componenti cromatiche fondamentali: rosso, blu e verde. Normalmente, questo viene fatto con un solo sensore, davanti al quale viene posto un filtro di Bayer: una specie di mosaico traslucido con tessere verdi, rosse e blu per far passare solo determinate frequenze luminose.

La struttura di un filtro di Bayer
La struttura di un filtro di Bayer

Ogni immagine monocromatica è ovviamente parziale, gli algoritmi di elaborazione della fotocamera o dello smartphone combinano le tre in una immagine finale completa.

L'approccio descritto da Apple nella nuova fotocamera iPhone a tre sensori è diverso. La luce proveniente dalla scena viene separata nelle tre componenti cromatiche da un sistema ottico e diretta, senza filtro di Bayer, verso i tre sensori, ciascuno per un colore fondamentale, posti sulle pareti di un cubo. In questo modo ogni sensore raccoglie tutta la scena e non solo una parte, generando immagini migliori.

L'approccio è già stato usato in altri prodotti di dimensioni nettamente più grandi, è la prima volta che lo si vedrebbe applicato in uno smartphone.

LASCIA UN COMMENTO