FileMaker Cloud è la nuova soluzione lanciata da FileMaker, azienda produttrice dell'omonimo database e società sussidiaria di Apple, che consente di gestire le proprie applicazioni personalizzate senza il problema di dover allestire e fare la manutenzione di un server. Questa soluzione, disponibile per ora solo in Canada e negli Stati Uniti, consente l’accesso alle app personalizzate da FileMaker Pro, FileMaker Go e FileMaker WebDirect ma il database, invece di essere ospitato sul proprio server FileMaker, è ospitato appunto su FileMaker Cloud che a sua volta si appoggia ad Amazon Web Services (AWS).

I benefici rispetto a una piattaforma “in casa” sono molteplici: il deployment diventa più semplice e veloce perché non è necessario allestire il server; non ci si deve preoccupare della manutenzione, delle installazioni o del successivo dimensionamento della soluzione, che diventa anche più facilmente e rapidamente scalabile; anche i costi accessori come quelli di backup, amministrativi e infrastrutturali vengono in genere ottimizzati in una soluzione di questo tipo.

FileMaker Cloud, per ora solo in Canada e USA

FileMaker Cloud

FileMaker Cloud, come dicevamo, è un servizio cloud erogato attraverso Amazon Web Services. Quest’ultimo figura senz’altro tra i provider più importanti nei servizi di cloud computing e primo come quote di mercato, con ciò che ne consegue in termini di affidabilità, performance e sicurezza. La gestione è resa semplice da una console di amministrazione dall’interfaccia user-friendly, come da tradizione FileMaker.

Per attivare questa soluzione è necessario acquistare sia FileMaker Cloud sia l’abbonamento ad Amazon Web Services. Purtroppo al momento il servizio è disponibile solo negli Stati Uniti e in Canada: sul sito FileMaker è possibile registrarsi per ricevere una notifica quando FileMaker Cloud verrà reso disponibile anche nel proprio Paese.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO