Fare una diagnosi della rete wireless

Applicando 328 - Tips & Tricks –

Apple fornisce Diagnosi Wireless, comodissima e semplicissima applicazione per effettuare una diagnostica completa delle connessioni senza fili, aiutando a determinare la fonte di eventuali problemi con le connessioni di Rete. Vediamo come usarla.

L'applicazione Diagnosi Wireless consente all'utente di eseguire analisi anche molto avanzate del traffico che è trasmesso sulla Rete, aiutando a determinare la fonte di problemi con le connessioni di Rete.

Il programma in questione si trova all'interno della cartella Sistema > Libreria > Core Services (questa cartella contiene molti elementi fondamentali per il corretto funzionamento di OS X, quindi bisogna prestare molta attenzione a non modificarne in alcun modo il contenuto).

L'applicazione può anche essere aperta direttamente dal menu Wi-Fi, facendo clic sull'icona del menu tenendo premuto anche il tasto Opzione e selezionando la voce Apri Diagnosi Wireless...

L'applicazione è cambiata in OS X Mountain Lion rispetto alla versione che è stata introdotta su Lion: la schermata principale è dedicata alla diagnostica automatica della connessione di Rete. Le modalità più avanzate di diagnosi sono state spostate in una nuova finestra dell'applicazione chiamata Utility; per aprire questa finestra bisogna selezionare la voce Utility dal menu Finestra.

Nel pannello Informazioni sono riassunte le caratteristiche della rete Wi-Fi a cui siamo collegati e dell'ambiente wireless in cui vive la nostra Rete: l'applicazione elenca il numero dei diversi Network presenti e offre anche quali canali sono consigliati per ridurre al minimo le interferenze con le reti esistenti.

Nel pannello Scansione Wi-Fi, dopo aver premuto il pulsante Esegui analisi, troveremo visualizzato l'elenco di tutte le Reti disponibili: per ogni Rete sono elencate le principali caratteristiche tecniche.

Infine nel pannello Prestazioni è possibile visualizzare due grafici che tracciano l'andamento in tempo reale del segnale Wi-Fi: tramite l'analisi di questi grafici è possibile studiare come posizionare al meglio gli apparati che si occupano della Rete, affinché generino il segnale migliore possibile.

In particolare, nella parte superiore della finestra, abbiamo un grafico che riassume il rapporto tra segnale e rumore (disturbo) presente nella Rete: a noi interessa che i valori del grafico siano i più alti possibili, ossia che il segnale sia molto "maggiore" del rumore presente nella nostra Rete.

Nel grafico presente nella parte inferiore della finestra sono tracciati, in maniera distinta, gli andamenti del segnale (RSSI) e del disturbo nella nostra Rete.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here