Extreme 900 e 500, i velocissimi SSD portatili di SanDisk

SanDisk SSD Extreme 900 500

SanDisk fa il suo esordio nel mondo delle unità SSD portatili con una famiglia di prodotti ad alte prestazioni destinati a fotografi, video-maker, creativi e appassionati di tecnologia. I primi modelli messi sul mercato sono Extreme 900 (le unità SSD portatili di tipo C oggi più veloci al mondo) ed Extreme 500 robuste e tascabili.

Più in dettaglio, le unità Extreme 900 sono disponibili con capacità fino a 1,92 TB e sono caratterizzate da velocità di trasferimento fino a nove volte superiori a quelle di un disco rigido portatile (possono trasferire fino a 850 MB/s): va da sé che rappresentano un’interessante opportunità per chi deve realizzare video 4K, scattare foto ad alta risoluzione o creare file grafici di grandi dimensioni. Disponibili con cavi USB di tipo C e di tipo A, dispongono di un case in alluminio compatto e resistente.

Le Extreme 900 sono in vendita con capacità di 480 GB, 960 GB e 1,92 TB, rispettivamente a un prezzo di listino di 439, 799 e 1.249 euro.

Dal canto loro, le unità SSD portatili SanDisk Extreme 500 hanno dimensioni pari alla metà di uno smartphone e raggiungono velocità di trasferimento di 415 MB/s (in pratica, fino a quattro volte superiori a quelle di un tradizionale disco rigido portatile). Progettate per garantire portabilità e resistenza (anche a urti e temperature estreme, assicura SanDisk), sono caratterizzate da un'elegante finitura nera, con cuscinetti in gomma.

Le unità SSD Extreme 500 sono vendute con capacità di 120 GB, 240 GB e 480 GB, rispettivamente a un prezzo di 99,99, 149,99 e 249,99 euro.

La nuova famiglia di unità SSD portatili SanDisk Extreme include il software SanDisk SecureAccess, con crittografia a 128 bit per la protezione dei file.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO