Entro fine anno pronto il caricabatterie universale per cellulari

Mobile –

Grazie alla cooperazione tra quattordici case produttrici di telefonini, è finalmente realtà l’idea perseguita da tempo della Commissione europea di un caricatore universale. Il prossimo passo sarà un alimentatore unico per i computer portatili.

L'incompatibilità
dei caricabatterie per telefoni cellulari non provoca solo disagi per gli
utenti ma è anche un importante problema ambientale: nell'Unione europea, infatti,
utenti di telefonia mobile che desiderano sostituire i propri telefoni cellulari
devono per forza acquistare un nuovo caricatore, a prescindere dalla condizione
di quello esistente.

Questa situazione però sta per terminare perché grazie
alla cooperazione tra quattordici case produttrici di telefonini, raccolte
nella Digitaleurope, l'associazione a cui aderiscono le principali aziende
operanti nel campo delle tecnologie digitali, entro la fine dell'anno sarà in commercio un caribatterie universale.

Accogliendo la richiesta della Commissione
europea, le quattordici aziende hanno
sottoscritto un accordo col quale si impegnano a uniformare secondo uno
standard comune i caricatori per telefoni cellulari "data-enabled"
venduti nell'UE. Le case che hanno firmato l'accordo sono Apple, Emblaze Mobile,
Huawei Technologies, Lge, Motorola Mobility, Nec, Nokia, Qualcomm, Research In
Motion (RIM), Samsung, Sony Ericsson, Tct Mobile (Alcatel), Texas Instruments e
Atmel.

Su mandato della Commissione europea, gli organismi europei di
standardizzazione Cen-Cenelec e Etsi hanno stabilito gli standard
cui si uniformeranno a partire dal 2011 gli smartphone compatibili con il nuovo caricatore universale, che
utilizza la tecnologia del connettore Micro-usb. Per i telefoni che non dispongono
di un'interfaccia Micro-usb è previsto l'uso di un adattatore.

Saranno compatibili con il
caricatore universale gli apparecchi di ultima generazione, ovvero gli
smartphone, che possono essere collegati a un computer per lo scambio di immagini, file e musica, dotati di connessione a Internet che arriveranno sul mercato da qui a due anni.

Per il futuro è previsto che anche i computer portatili possano essere alimentati attraverso un caricatore universale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here