Dove ha perso Apple?

Un’analisi dettagliata delle vendite Apple nel Primo Trimestre 2003: tengono i portatili, ma crollano i Power Mac…

Fred Anderson, capo delle operazioni finanziarie Apple, ha commentato i risultati fiscali del Primo Trimestre 2003 nei quali Apple ha segnato una perdita netta per 8 milioni di dollari. Nel dato disaggregato delle vendite, che si sono attestate a 743.000 unità nel periodo, spicca la sostanziale tenuta del segmento portatile con iBook e PowerBook. Gli iBook venduti sono stati 186.000 in volume, il 2% in più del trimestre precedente, ma hanno fatto registare un -8% in valore con un fatturato pari a 216 mil. dollari rispetto ai 234 mil.dollari del Quarto Trimestre 2002.

I PowerBook G4, rinnovati lo scorso novembre, superano le 100.000 (101.000) unità vendute con un +74% rispetto al trimestre precdente: in questo caso il dato in valore segna una crescita del 64% rispetto al trimestre precendente, con 235 mil. dollari rispetto ai 142 mil.dollari del Q4'02. Merito del SuperDrive e del processore G4 a 1 GHz.

Dove Apple proprio non riesce a dare segnali di ripersa è il segmento desktop, Consumer e Pro.
Gli iMac venduti sono stati 298.000 per 356 mil.dollari di fatturato (-6% in volume e -4% in valore rispetto al Q4'02): di questi 58.000 sono iMac CRT, 106.000 eMac e 134.000 iMac LCD.
I PowerMac invece continuano a calare: 158.000 le unità distribuite nel periodo con 292 mil.dollari di fatturato, -10% in volume e -16% in valore rispetto al Q4'02, ma rispetto al Q1'02 la perdita è stata del 25% in volume e del 20% in fatturato.
Anderson si è detto fiducioso in una ripresa di questo segmento, grazie all'arrivo nel corso del 2003 di applicazioni importanti per Mac OS X (XPress tra tutte).
Sempre più importanti poi le vendite non PC, come gli iPod che raggiungono i 216.000 pezzi, crica la metà dei quali a utenti Windows.
La vendita negli Apple Store Retail raggiunge il valore complessivo di 148 mil. dollari di fatturato, disatribuito nei 51 punti vendita americani. Apple al momento non ha deciso l'apertura di altri Store, Anderson ha affermato che aspetteranno un paio di mesi prima di decidere la successiva strategia.
Significativa, infine, l'analisi delle vendite per Area geografica: le vendite Internazionali hanno pesato per il 43% del fatturato complessivo del periodo con un'ottima performance dell'Europa, mercato che si conferma molto importante per Apple.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here