Disponibile la Beta di Parallels Server

SWsoft, che a breve cambierà il nome in Parallels, aggiunge al proprio portfolio prodotti la tecnologia Hypervisor lato server

SWsoft (che a breve cambierà il nome in Parallels) ha annunciato il rilascio della versione beta di Parallels Server, la soluzione hypervisor per la virtualizzazione lato server. Parallels Server è la prima soluzione per la virtualizzazione studiata per girare su hardware Apple, inclusi Mac Pro e Xserve, e la prima a far girare molteplici copie di Mac OS X Server 10.5 Leopard su una singola macchina Apple. Parallels Server è in grado di lavorare anche su qualsiasi server x86 o a 64 bit basato su Windows o Linux.

Parallels Server può essere installato utilizzando il lightweight hypervisor Parallels, nel quale le macchine virtuali girano in tandem con un sistema operativo primario, o 'bare metal', in cui le macchine virtuali girano indipendentemente e non dipendono da un sistema operativo host per funzionare al meglio. Al momento dell'installazione, gli utenti possono scegliere di caricare Parallels Server nella modalità lightweight hypervisor o bare metal. Parallels Server è l'unico software - afferma il comunicato - di virtualizzazione che fornisce agli utenti la possibilità di scegliere la loro implementazione durante l'installazione.

Il software supporta qualsiasi combinazione di oltre 50 differenti sistemi operativi ospiti incluso Windows Server 2003, Windows Server 2008 “Longhorn”, Red Hat Linux, SUSE Enterprise Linux, e Sun Solaris, contemporaneamente, in macchine virtuali isolate. I clienti che utilizzano Parallels Server su hardware Apple saranno inoltre i primi sul mercato ad avere la possibilità di far girare Mac OS X Server in una macchina virtuale.

Parallels Server è il prodotto per la virtualizzazione lato server studiato unicamente per piccole e medie imprese e dipartimenti di grandi organizzazioni, che necessitano di soluzioni poco complesse nella gestione e nell'implementazione. Rappresenta la soluzione ideale per la server consolidation ed è in grado di ridurre in maniera significativa le spese per l'hardware e i costi operativi, semplificando la gestione del back-end.

Inoltre, Parallels Server offre un supporto sperimentale per la tecnologia di virtualizzazione Intel di seconda generazione, Intel Virtualization Technology per Directed I/O (Intel VT-d). Grazie alla completa ottimizzazione per gli hardware dotati di tecnologie di virtualizzazione come Intel VT-d, Parallels Server è in grado di fornire non solo elevate performance e affidabilità ma permette anche agli utenti di assegnare direttamente le risorse hardware alla macchina virtuale come ad esempio una seconda scheda grafica o di rete.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here