Cosa fare quando un iPhone si surriscalda

iPhone si surriscalda

I dispositivi iOS sono progettati per operare in ambienti anche caldi, però non è così improbabile trovarsi in situazioni in cui un iPhone si surriscalda a tal punto di rischiare di non funzionare più a dovere. La temperatura ambiente massima prevista da Apple per un'operatività ideale è 35 gradi, anche se la vera soglia "problematica" è più elevata: 45 gradi. Non è poco, certo, ma basta dimenticare l'iPhone in macchina in una giornata calda e a quei 45 gradi ci si arriva eccome.

Se lo "choc termico" a cui lo sottoponiamo è breve, di solito un iPhone recupera velocemente e non ha problemi. In casi più rari la temperatura dei componenti interni sale troppo e lo smartphone mette in atto diversi sistemi di protezione cercando di lavorare meno per dissipare meno calore. Per questo quando un iPhone si surriscalda può disattivare una serie di funzioni: interrompe la ricarica, spegne lo schermo o riduce la sua luminosità, disattiva il flash della fotocamera, riduce il consumo della parte cellulare (con la conseguenza che la connessione alla rete potrebbe indebolirsi).

Quando l'iPhone proprio pensa di non potercela fare, ci avvisa con una schermata specifica. A questo punto c'è poco da fare: bisogna aspettare che lo smartphone si raffreddi prima di poterlo usare nuovamente come prima (ma le chiamate di emergenza, per sicurezza, si possono sempre fare).

iPhone si surriscalda
Se ci appare questa schermata, per un po' il nostro iPhone non funzionerà più in modo regolare e non accetterà più alcun tipo di comando

Prevenire è meglio

Prima che questo accada, se l'iPhone si surriscalda e volete evitare problemi ci sono alcune operazioni che aiutano a ridurre il suo consumo di energia e di conseguenza la dissipazione termica che porta al surriscaldamento.

I primi candidati sono le app e le funzioni affamate di energia: i giochi con grafica evoluta, le app che riorganizzano le loro librerie (caso tipico: Foto quando individua i volti), il ripristino di un backup, i servizi di localizzazione (navigazione compresa).

Secondi imputati: tutto ciò che riguarda la connettività wireless e in particolare Bluetooth. Se serve, disattivate tutto in blocco passando in modalità Uso in aereo. Terzo punto a cui badare, specie in macchina: ricaricare la batteria riscalda un iPhone, quindi non fatelo in una macchina chiusa con l'iPhone baciato intensamente dal sole.

Infine, per quanto sembri banale ricordate che qualsiasi case riduce anche di poco la capacità dell'iPhone di eliminare il calore. Quindi, se è troppo caldo, fate a meno del case.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO