Arturia MiniLab MkII è la nuova versione della tastiera controller della casa francese che dimostra di attraversare un anno molto vivace, all’insegna della creatività e della produttività, con l’introduzione di altri interessanti prodotti (ad esempio KeyStep) e importanti aggiornamenti (ad esempio la V Collection 5), per non parlare dei nuovi prodotti in arrivo: la drum machine DrumBrute e il sintetizzatore monofonico MatrixBrute, entrambi analogici ed entrambi molto attesi.

Per quanto riguarda Arturia MiniLab MkII, si tratta di una tastiera controller MIDI USB dalle dimensioni compatte, quindi particolarmente adatta a situazioni quali home studio o all’utilizzo in movimento come accessorio portatile. Arturia MiniLab MkII incorpora una tastiera due ottave con 25 tasti slim sensibili alla velocity, 8 pad RGB multi-funzione e retroilluminati, 16 encoder rotativi. La tastiera è inoltre dotata di due touchstrip per le funzioni di controlli pitch bend e modulation e di un ingresso per un pedale. La connettività è USB class-compliant per Mac o PC e l’alimentazione è dal bus.

Arturia MiniLab MkII

Corposa è la dotazione software che accompagna Arturia MiniLab MkII: opportunamente, visto che il controller ovviamente non produce suoni autonomamente e per questo necessita del computer. Con Arturia MiniLab MkII troviamo in dotazione Ableton Live Lite, Analog Lab Lite e UVI Grand Piano Model D. Il primo è la versione ridotta di una delle DAW più popolari, che non ha bisogno di presentazioni. Analog Lab Lite include una selezione di suoni dalla V-Collection, con 17 strumenti virtuali modellati da synth analogici, organi, string machine, workstation digitali e pianoforti. Per quanto riguarda i suoni di piano, in collaborazione con UVI Arturia propone in bundle anche Grand Piano Model D, un virtual instrument basato su sample che cattura il suono di un classico Steinway Model D.

Arturia MiniLab MkII costa 99 euro. Maggiori informazioni sui siti Arturia e MidiWare.

LASCIA UN COMMENTO