Come ti aumento il prezzo

TKY2001: potrebbe non piacere molto la mossa di Apple che ha aumentato il prezzo dell’iMac “entry level”

I colori non ci interessano. A qualcuno piacciono (un bell'applauso a chi ha avuto il coraggio di proporli), a qualcuno no (la battuta più frequente è stata: "ma che cosa si sono fumati in Apple?!"). Ci interessa invece la sostanza. E la sostanza è questa.
Fino a ieri Apple offriva la versione più economica dell'iMac a 799$ ovvero a 1.750.000 + Iva. Quali caratteristiche possedeva quel modello? Le ricordiamo qui di seguito: processore PowerPC G3 a 350MHz, 64MB di Ram, un hard disk Ultra ATA da 7GB, lettore CD, scheda video ATI Rage Pro 128 da 8MB, due porte USB, una scheda Ethernet 10/100Base-T e un modem interno 56K.
E la versione attuale? Le caratteristiche le abbiamo descritte ampiamente questa mattina. Date un rapido sguardo; e poi fatevi una domanda: sono tutte caratteristiche per cui valeva la pena di aumentare il prezzo di 332.000 lire + Iva o, se preferite, di 100 dollari? Cosa in più il nuovo modello? Due porte FireWire, la predisposizione per Airport, 3Gb in più di hard disk e una manciata di megahertz (50 per l'esattezza) in più valgono la differenza? Di cento dollari forse sì, che al cambio - vediamo un po' - fanno più o meno...



Ritorna alla pagina precedente

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here