QuickTime Player

Sull’iPhone abbiamo un’apposita app, Memo Vocali, per registrare commenti parlati, interviste e quanto altro: è possibile registrare note vocali sul Mac ed è altrettanto semplice. Potremmo farlo con app dedicate in maniera specifica all’audio, come ad esempio GarageBand o Audacity, ma non ce n’è bisogno. Per registrare note vocali sul Mac possiamo utilizzare un’applicazione che tutti hanno da sempre in macOS (ma che non sempre ha consentito di registrare, se non con un upgrade a pagamento alla versione Pro): QuickTime Player.

QuickTime Player solitamente serve per riprodurre file audio o video sul Mac. Può essere utilizzato anche per registrare un video, solo l’audio o un filmato dello schermo. In questo caso ci interessa la funzione di registrazione del solo audio, in quanto desideriamo registrare sul Mac una nota vocale, un commento parlato, un’intervista o altro contenuto proveniente da una voce esterna.

Registrare note vocali sul Mac

La registrazione dell’audio con QuickTime Player può avvenire dal microfono integrato nel Mac o da un microfono esterno (o dispositivo esterno compatibile Core Audio). Innanzitutto apriamo l’applicazione QuickTime Player: si trova nella cartella Applicazioni del Mac (nel nostro esempio facciamo riferimento alla versione 10.4).

In QuickTime Player, dal menu File selezioniamo il comando Nuova registrazione audio. Nella finestra Registrazione audio, se desideriamo modificare le impostazioni di registrazione facciamo clic sulla freccia di fianco al pulsante centrale rosso di registrazione. Nel menu contestuale che si apre possiamo scegliere quale microfono utilizzare (se ce n’è più di uno disponibile) e la qualità della registrazione (più avanti ci soffermiamo su questo parametro).
registrare note vocali sul Mac con QuickTime Player

La barra sopra il tasto di registrazione, nella finestra Registrazione audio, serve a monitorare il livello del segnale di ingresso. Se desideriamo monitorare l’audio durante la registrazione possiamo alzare il volume con il cursore presente nella finestra ma attenzione: se l’audio viene riprodotto attraverso altoparlanti (interni o esterni al Mac) o comunque “rientra” in qualche modo nel microfono, si introducono sgradevoli disturbi nella registrazione e soprattutto si possono innescare feedback, rimbombi e fischi molto, molto fastidiosi.

Quando siamo pronti, facciamo clic sul pulsante circolare rosso di registrazione. Durante la registrazione QuickTime Player ci mostra il tempo trascorso e la dimensione che avrà il file audio con le impostazioni attive. Quando abbiamo finito, facciamo clic sul pulsante stop (che all’avvio della registrazione ha sostituito il “Rec”).

registrare note vocali sul Mac con QuickTime Player

Interrotta la registrazione, possiamo ascoltarla per verificare il risultato: se ci soddisfa, salviamo con File > Salva.

registrare note vocali sul Mac con QuickTime Player

La registrazione in qualità alta viene salvata come file M4A codificato in AAC; con qualità massima viene salvata in un file AIFC in formato PCM non compresso: l’occupazione di spazio sul disco per quest’ultimo formato sarà chiaramente superiore. Anche l’interoperabilità con vari dispositivi, piattaforme, applicazioni e sistemi operativi potrebbe giocare a favore del file M4A. L’opzione AIFC potrebbe essere utile se si desidera conservare un “master” originale alla qualità massima, per poi esportarlo ad hoc per le diverse esigenze che si presentano di volta in volta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO